Caricare Video Su Linkedin per Fare Business

Caricare Video Su Linkedin per Fare Business

 

Vuoi utilizzare i video di LinkedIn per posizionarti come esperto? Ti stai chiedendo che tipo di contenuto video produrre?

In questo articolo imparerai come costruire la tua competenza utilizzando tre tipi di video su LinkedIn.

 

 

Perché considerare i video su LinkedIn?

 

Quando la maggior parte dei marketer parla di video, pensa a YouTube, Facebook o Instagram, ma i video su LinkedIn offrono un migliore potenziale organico.

La verità è che la maggior parte delle persone su LinkedIn non fanno contenuti, punto e basta. Dei 740 milioni di membri sulla piattaforma, meno del 2% sta pubblicando contenuti su base settimanale. E per la piccola percentuale che lo fa, il loro contenuto tende ad essere testo, grafica o post di link, non video.

 

Quindi se inizi a fare un post di testo su LinkedIn ogni settimana, sei in un club d’elite. E se inizi a pubblicare un video su LinkedIn ogni settimana, sei in una compagnia davvero molto piccola.

Cosa fa il video che gli altri media non possono fare? Ti permette di essere te stesso nella forma più pura. È facile fraintendere un post, un testo o un’e-mail, ma quando vedi qualcuno davanti alla telecamera, familiarizzi rapidamente con i suoi manierismi e le sue inflessioni vocali. Puoi vedere se sono vivaci o riservati. Ottieni tutti gli spunti che normalmente ottieni da una conversazione di persona.

 

Condividendo video su LinkedIn, puoi mettere pezzi di te stesso e della tua attività là fuori perché gli altri li trovino.

Ecco i tre principali tipi di contenuti video che puoi creare per il feed di LinkedIn.

—————————————-

 

Leggi anche: Telefoni Resistenti Agli Urti, All’Acqua e Alla Polvere

 

 

Creare contenuti pilastro con LinkedIn Live

 

I contenuti pilastro sono i pezzi più lunghi di contenuto video che puoi sminuzzare, riproporre e trasformare in micro-contenti. Questo sarà circa il 20% del tuo contenuto video su LinkedIn. L’obiettivo di creare contenuti pilastro è quello di aiutare le persone a capire chi sei, di cosa ti occupi e quali sono i tuoi valori. Se capita che siano sul mercato per i servizi che fornisci, il video li aiuta a vedere i tipi di cambiamenti che puoi fare nella loro vita.

Se non sei sicuro di quali debbano essere i contenuti pilastro della tua attività, pensa a ciò per cui vuoi essere conosciuto. Quali sono le quattro o cinque cose che ogni persona che entra in contatto con i tuoi contenuti dovrebbe ottenere? Questi sono i tuoi pilastri.

 

I tuoi pilastri sono aree che conosci intimamente. Se qualcuno ti coinvolgesse in una conversazione su una di queste aree, dovresti essere in grado di parlarne fino alla nausea. Questi pilastri fungono da luce guida per i contenuti. Se sei pienamente informato su cosa sono e hai una strategia in atto, sarà più facile creare contenuti al volo.

Su LinkedIn, l’unico modo per ottenere contenuti dei pilastri per i video è fare video dal vivo. Anche se non tutti hanno accesso a LinkedIn Live, se ce l’hai, costruire il tuo formato di show può essere uno strumento efficace.

 

 

Quando fai dei live stream estesi su LinkedIn, usi servizi di terze parti, la maggior parte dei quali ti permette di scaricare una registrazione del live stream quando hai finito. Poi puoi tirare fuori le parti migliori di quel contenuto esteso e trasformarle in più pezzi di contenuto di qualità che puoi usare su LinkedIn e su altri canali.

 

Due persone che stanno usando efficacemente i contenuti pillar su LinkedIn sono Cher Jones e Richard Moore. Entrambi hanno formato show settimanali e pubblicano i loro live stream in contenuti aggiuntivi.

 

Richard Moore fa molte domande e risposte nel suo show, a volte con ospiti, e ogni live stream ha un tema. Quando ha finito uno spettacolo, prende le migliori domande degli spettatori o le sue migliori risposte a quelle domande e le invia al suo editore per trasformarle in contenuti separati. Questo gli dà tonnellate di contenuti da spargere in giro.

 

 

Poiché i tuoi pilastri sono argomenti che conosci come il palmo della tua mano, da essi dovrebbero venire infinite idee.

Se sei titubante nel fare video dal vivo o semplicemente non ti senti a tuo agio, non devi necessariamente fare contenuti pilastro per LinkedIn. Il contenuto pilastro potrebbe esistere solo come l’ideazione di questi argomenti e le diverse angolazioni che puoi prendere per approcciarli.

La chiave è sapere quali sono i tuoi contenuti pilastro perché ti aiuteranno ad influenzare le tue decisioni su che tipo di micro e macro contenuti creare per il tuo business.

————————————————-

 

 

Produci video di alta qualità per il feed di LinkedIn

 

Circa il 20% dei tuoi video su LinkedIn saranno macrocontenuti, che consistono in video di alta qualità come la formazione, approfondimenti sui prodotti, storie del marchio e testimonianze. Questi sono pezzi lunghi che desideri mostrare alle persone quando ti trovano e investigano su di te. Se sono veramente ben fatti, potresti potenzialmente usarli per anni.

 

Mentre il limite di tempo per i video caricati su LinkedIn è di 10 minuti, tipicamente i macro contenuti sono lunghi circa 2-5 minuti.

Se si tratta di un pezzo di contenuto video altamente elaborato e super-intensivo, potrebbe essere breve come un minuto ed essere comunque efficace. Alcune aziende, specialmente le grandi società, faranno dei testimonial cinematografici, che sono fondamentalmente dei mini-film da 3 a 5 minuti che mostrano l’impatto che possono avere nella vita dei loro clienti.

 

Una volta che hai creato il tuo macro-contenuto, lo potrai condividere nel feed di tanto in tanto per rinfrescare le persone che ti conoscono o presentarti a nuove persone con una rapida storia del marchio o una testimonianza dei clienti. In genere otterrai la maggior parte del tuo traffico nei primi giorni dopo averlo pubblicato.

Oltre a condividere macro-contenuti sulla tua pagina LinkedIn, puoi anche metterli sul tuo canale YouTube, sul tuo sito web e sul tuo profilo LinkedIn.

————————————————–

 

 

 

Condividi brevi video nel feed di LinkedIn

 

Almeno il 60% del tuo contenuto video su LinkedIn dovrebbe essere micro-contento, ovvero video brevi che spesso provengono dal tuo contenuto pilastro. Il microcontenuto ti aiuta ad attirare l’attenzione delle persone, a rimanere in testa, o a creare delle briciole di pane per le persone che ti seguono e che le riconducono a te.

Questo contenuto può essere compreso tra 5-10 secondi fino a 3 minuti; la maggior parte delle persone non guarderà nulla di più lungo.

 

Il microcontenuto può essere qualsiasi cosa tu voglia. C’è un’idea sbagliata che LinkedIn sia un posto serio, per bene, in giacca e cravatta. Ma da quando Microsoft ha preso il controllo e ha introdotto il feed, è diventato più una piattaforma sociale e le persone hanno iniziato a rilassarsi un po’.

Specialmente in quest’ultimo anno, con più persone che lavorano da casa e che desiderano una connessione umana, un sacco di passione è venuta fuori su LinkedIn.

 

L’obiettivo di un frammento di microcontenuto potrebbe essere quello di offrire informazioni attuabili come un consiglio, una tecnica o un brano di saggezza che potrebbe rappresentare una rapida soluzione. Se riesci a farlo in video, ti rende memorabile.

 

Un’altra tattica è quella di raccontare una storia personale ma inquadrandola in un modo che può essere applicato al business. Ricorda, alla fine della giornata, le persone sono su LinkedIn per fare affari e costruire le loro reti professionali.

 

Leggi anche: Cos’è Il Social Network Reddit e come Funziona

 

 

Ottimizza il tuo video per il feed di LinkedIn

 

Il modo più semplice per creare microcontenuti per LinkedIn è quello di aprire semplicemente l’applicazione, fare un video direttamente sulla fotocamera e pubblicarlo. Ma se hai il tempo di metterci un po’ più di lavoro, ecco alcuni modi per ottimizzare il tuo video per LinkedIn.

 

Crea video in formato quadrato

Anche se i video di LinkedIn possono essere verticali, orizzontali o quadrati, il quadrato è la scelta migliore.

Rispetto ai video in 16:9 in stile YouTube, i video quadrati occupano più spazio nel feed. Infatti, su mobile, il video quadrato occupa quasi tutto lo schermo.

 

Se carichi un video in 9:16 (video da smartphone), LinkedIn cercherà di farlo entrare in un quadrato sul desktop aggiungendo delle barre sfocate su entrambi i lati.Quando lo stesso video viene visualizzato nel feed mobile, verrà mostrato in formato 9:16 ma le persone non saranno in grado di vedere l’intero post in una volta sola.

 

Scrivi più di tre righe di testo

Quando il tuo video appare nel feed di LinkedIn, tre righe di testo appaiono sopra di esso e gli spettatori devono cliccare sul link See More per vedere il resto. Alex raccomanda di utilizzare sempre più di tre righe di testo. Più tempo riesci a far passare a qualcuno sul tuo post, meglio è. LinkedIn tiene conto del tempo di permanenza quando decide di promuovere un contenuto.

 

Avere una buona copia ti dà anche la possibilità di affrontare il tuo argomento in modo diverso. Per esempio, se il tuo video riguarda la sicurezza davanti alla telecamera, potresti dare due o tre consigli nel video. Nel copy, potresti offrire due o tre consigli diversi sullo stesso argomento o offrire una prospettiva diversa su di esso.

Inoltre, alcune persone leggeranno il copy prima di decidere se guardare il video. Quindi se metti il tuo tempo e il tuo pensiero sia nel copy che nel video, puoi raggiungere le persone laddove si trovano.

 

Aggiungi didascalie

La maggior parte delle persone che guardano i video su LinkedIn sono sui loro telefoni, quindi l’audio sarà disattivato mentre scorrono il feed. Aggiungendo didascalie ai tuoi video, avrai la possibilità di catturare la loro attenzione e farli guardare.

 

Se hai un iPhone, l’applicazione Clips di Apple ti permette di registrare un video di 1 minuto e la didascalia sarà automatica durante la registrazione. Registrare clip di 1 minuto è anche un ottimo modo per prendere confidenza con i video. A causa del limite di tempo, devi imparare a mantenere i tuoi video brevi e diretti al punto, il che si spera renderà le tue parole più d’impatto.

 

Quando sarai pronto per contenuti più lunghi o forse per un’immersione più profonda in alcuni concetti, sarai pronto a passare ad un altro strumento.

 

Consiglio professionale: Il modo più semplice per iniziare con i video su LinkedIn è quello di aprire l’applicazione, selezionare la funzione Post, accendere la fotocamera, premere il tasto di registrazione e caricare senza guardarlo.

Potrebbe essere solo un video che dice: “Ciao, questo è il mio primo video su LinkedIn. Sono nervoso perché non l’ho mai fatto prima. Ma voglio davvero uscire fuori, incontrare più persone e confrontarmi con loro”. Questi video ricevono tonnellate di consensi perché la gente ama vedere le persone che non hanno paura di mostrare il loro lato umano.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Che Cos’è LinkedIn Live e Come può Aiutare la tua Azienda?