Strategia dei Contenuti Video: Da YouTube ai Brevi Formati Social

Strategia dei Contenuti Video

 

Hai dei video lunghi che pubblichi su YouTube? Stai cercando un modo per realizzare un unico video e riproporlo su più piattaforme?

 

In questo articolo, imparerai una strategia che semplificherà la tua produzione video e si tradurrà in molti contenuti che potrai utilizzare ovunque.

 

Leggi anche: Come Collaborare con i Micro-Influencer di YouTube

 

 

Perché il video dovrebbe essere una parte fondamentale della tua strategia di marketing

 

Stiamo andando verso un’era in cui il video sembra essere il modo dominante con cui molte piattaforme sociali vogliono farci comunicare. Quindi se il video non fa già parte della tua strategia di marketing, è il momento di prenderlo in considerazione.

Le esigenze del pubblico stanno cambiando e i nostri tempi di attenzione sembrano diventare sempre più brevi e le persone cercano anche di consumare le informazioni in modo diverso. Oltre a questo, il video stesso è una strategia SEO e tutti sappiamo quanto sia importante il contenuto SEO per una strategia di marketing globale.

 

Con tutte le cose eccitanti che stanno accadendo con i video in forma breve, è importante ricordare anche i benefici dei contenuti in forma lunga e l’essere trovati dai motori di ricerca attraverso quei contenuti. Se pensi davvero ad una strategia di video marketing, YouTube è come un gigante addormentato. Come piattaforma e risorsa, viene ampiamente trascurata, il che lascia un’enorme opportunità per i marketer e le aziende.

 

La strategia di cui parleremo è incentrata sulla creazione di contenuti video long-form per YouTube e poi sulla loro riproposizione come contenuti short-form per altri canali sociali come LinkedIn, Instagram, TikTok, e/o Twitter.

 

Potrebbe sembrare un paradosso menzionare sia la nostra soglia di attenzione che si riduce che la creazione di video più lunghi nello stesso articolo. La verità è che se i tuoi video più lunghi sono coinvolgenti, le persone resteranno nei paraggi più a lungo.

 

Se sei in conversazione con il tuo pubblico per 20 minuti, questo ti dà un sacco di tempo per mostrare chi sei e costruire l’importantissimo fattore conoscenza, simpatia e fiducia. Con contenuti più brevi, gli spettatori non avranno la stessa opportunità di conoscerti o di guidare una conversazione più profonda.

I vantaggi di riproporre i tuoi video più lunghi in video brevi sono la costruzione della consapevolezza del tuo marchio, l’arrivare di fronte a persone che altrimenti potrebbero non sapere chi sei, e ottenere più spazio da un pezzo di contenuto.

 

 

Naturalmente, il successo di questa strategia dipenderà in gran parte dal tipo di contenuto che crei, da quanto siano coinvolgenti il contenuto e le tue modifiche e dalle preferenze del tuo pubblico su ciò che gli piace guardare. Quindi vorrai sperimentare diversi formati di contenuto fino a trovare quello che funziona meglio per il tuo pubblico.

Anche se questa è una strategia di contenuti video dalle mille sfaccettature, ciò non significa che debba consumare tutto il tuo tempo. Ecco come suddividerla in un processo gestibile.

 

 

Scegliere argomenti video rilevanti per il tuo pubblico di riferimento

 

Il primo passo è quello di identificare i tuoi pilastri di contenuto per il video. I pilastri del contenuto sono gruppi o secchi di argomenti primari o parole chiave che hai intenzione di creare per sostenere il tuo messaggio generale.

Questo è un passo importante che non dovrebbe essere saltato perché facendo questo, sarai in grado di evitare di ricorrere ad un approccio dispersivo di gettare le cose contro il muro e finire dappertutto. L’obiettivo è far sì che le persone guardino i tuoi video e associno te e la tua attività all’argomento per cui stai cercando di diventare famoso.

 

Una volta che hai identificato i tuoi pilastri di contenuto, scava ancora più a fondo per concentrarti su una parola chiave specifica. Il tuo contenuto dovrebbe essere progettato per farti posizionare per quella parola chiave mentre costruisci anche la consapevolezza del marchio intorno ai tuoi pilastri di contenuto.

Mentre fai il brainstorming di una lista di argomenti, tieni a mente il tuo pubblico. Pensa alle domande che fanno, a cosa cercano quando cercano su YouTube o Google e al tipo di informazioni di cui hanno bisogno. Per esempio, se digiti “social media manager” su YouTube, vedrai comparire molti video di Latasha.

 

Questo è stato fatto di proposito attraverso i titoli, i metadati e le descrizioni dei video perché quello è il pubblico a cui lei vuole rivolgersi.

 

Ad un livello molto alto, il tuo contenuto sarà un po’ più ampio, ancora legato ai tuoi servizi o prodotti ma molto più nella fase di consapevolezza.

Poi, una volta che le persone conoscono te e la tua attività, puoi muoverle lungo l’imbuto con tutorial più specifici sul prodotto o servizio, demo, Q&A e contenuti simili che iniziano a toccare alcuni dei tuoi obiettivi. Questo contenuto aiuta i tuoi spettatori a diventare follower e i tuoi follower a diventare non solo clienti ma anche sostenitori della tua attività e dei tuoi contenuti.

 

 

Creare e caricare video di lunga durata su YouTube

Una volta che hai pianificato su quali argomenti ti concentrerai, è il momento di iniziare a creare e caricare i tuoi video.

Inizia a creare il contenuto long-form che andrà su YouTube. È molto più facile agganciare e riproporre contenuti di lunga forma in contenuti di breve forma che non il contrario.

Inoltre, YouTube è un prodotto di Google e mentre Google sta lavorando con TikTok per iniziare ad indicizzare quei video, questo è ancora lontano nel futuro. Quindi vuoi che il tuo contenuto long-form sia su YouTube il più presto possibile in modo che possa essere indicizzato da Google e visualizzato nei risultati di ricerca per la tua parola chiave.

 

Mentre delinei e registri i tuoi video per YouTube, considera che la lunghezza ideale sembra essere da qualche parte tra gli 8 e i 30 minuti. Uno dei vantaggi di registrare il tuo video con l’obiettivo di riproporlo è che imparerai come delineare e registrare strategicamente in modo che sia più facile ritagliarlo in pezzi di dimensioni ridotte che stiano in piedi da soli.

 

 

Riutilizzare il tuo contenuto di YouTube in brevi video per altre piattaforme

Il processo di riproporre il tuo video di YouTube per altri canali non deve essere arduo. Un software di editing video come Descript può fare il lavoro pesante per te.

Descript ti permette di scegliere le dimensioni del tuo video e di modificare le parole sullo schermo. Basta dirgli la lunghezza che vuoi e ti fornirà una versione ridotta del tuo video. Puoi anche aggiungere didascalie, grafici e simili.

Una volta che hai creato tutti i tuoi video più brevi dai tuoi contenuti di YouTube, costruisci il tuo calendario dei contenuti e carica i video sulle piattaforme che hai scelto. Quando carichi il tuo video breve su Instagram, TikTok, Twitter o LinkedIn, potresti anche aggiungere una chiamata all’azione che invita gli spettatori interessati a guardare il video completo su YouTube.

 

 

Incoraggia gli spettatori del video a fare il passo successivo con te

Quando crei valore e un’esperienza di visualizzazione piacevole per il tuo pubblico, vorranno naturalmente saperne di più su di te e vedere di più su quello che hai da offrire.

Potrebbe sentirsi necessario includere una chiamata all’azione per la tua attività, la tua pagina di destinazione o la tua offerta su ogni video che pubblichi su YouTube; tuttavia, questo può anche lavorare contro di te. Le persone non vanno su YouTube per guardare annunci, e se qualcosa assomiglia troppo ad un annuncio, è più probabile che lo saltino in favore di un video più educativo o divertente.

Una strategia che ha dimostrato di funzionare è quella di dare al pubblico il contenuto educativo e di intrattenimento che sta cercando, e usare la descrizione del video per aggiungere una chiamata all’azione al tuo opt-in gratuito o alla tua landing page.

 

E naturalmente, una volta che qualcuno raggiunge la tua landing page e opta per la tua lista di e-mail, allora puoi coltivare e vendere attraverso la tua lista di e-mail. Quindi sviluppare un lead magnet che funzioni con la tua strategia di contenuti video su YouTube può davvero aiutare a rafforzare il tuo business.

Infatti, se il tuo contenuto di YouTube è abbastanza divertente da attirare una folla e abbastanza prezioso da indurre le persone a scorrere la descrizione per vedere cos’altro hai da offrire, quell’unica menzione all’interno della descrizione di YouTube può essere sufficiente a riempire il tuo imbuto. A causa della natura evergreen di YouTube, un video può continuare a generare contatti per anni.

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Perché i Tuoi Video su YouTube Stanno Fallendo

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie