Shopify vs WooCommerce. Quale Fà Al Caso Tuo?

Shopify vs WooCommerce

 

Quale provider di hosting scegliere , quale dominio acquistare, quale tema scegliere : la creazione di un sito Web può richiedere un numero apparentemente infinito di scelte. A maggior ragione quando parliamo di un sito di e-commerce, da allora devi fare l’ennesima scelta cruciale: Shopify vs WooCommerce.

 

Ci sono, ovviamente, molte altre opzioni disponibili oltre a queste due, ma non è di questo che siamo qui per discutere. Shopify e WooCommerce sono due dei più popolari e siamo qui per metterli l’uno contro l’altro.

In questo articolo, esamineremo attentamente entrambe le piattaforme per capire quale possa fare al caso tuo.

 

 

Cosa c’è di unico in ogni piattaforma di e-commerce?

 

Shopify è una soluzione all-in-one che ti consente di creare un negozio online, gestire i tuoi prodotti e i pagamenti utilizzando un unico servizio.

 

WooCommerce è una soluzione open source costruita su WordPress, che sovralimenta il Content Management System (CMS) e ti consente di gestire un negozio online utilizzando la piattaforma che conosci e ami.

—————————————-

Shopify vs WooCommerce: uno sguardo alle loro caratteristiche

 

La principale differenza tra Shopify e WooCommerce è il prezzo. Mentre Shopify offre piani a partire da $ 29 al mese, WooCommerce è gratuito, ma devi acquistare il tuo dominio e hosting.

Queste sono le differenze basilari di questi due colossi ,tieni d’occhio le tue funzionalità preferite:

 

SHOPIFYWOOCOMMERCE
Offre tre diversi piani per i suoi utenti, a partire da $ 29 al mese.Completamente gratuito, anche se dovrai acquistare il tuo hosting.
Viene fornito con un sottodominio myshopify.com gratuito per tutti i piani.Non include un dominio gratuito: devi acquistarne uno tuo.
Ti consente di aggiungere un numero illimitato di prodotti al tuo negozio.Supporta anche un numero illimitato di prodotti.
Ti addebita commissioni specifiche per tutti i tuoi pagamenti.Le commissioni di pagamento dipendono dai processori di pagamento che decidi di aggiungere.
La piattaforma offre un proprio negozio di app, sia gratuito che a pagamento, che consente agli utenti di estendere le funzionalità dei loro negozi.Viene fornito con un sistema di estensione (fondamentalmente lo stesso dei plugin di WordPress) che fornisce funzionalità aggiuntive al tuo negozio. Le estensioni sono disponibili sia in versione gratuita che premium.
Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7.Gli sviluppatori dietro WooCommerce offrono supporto tramite un help desk per i propri utenti, oltre a un’ampia documentazione per il software.
Sono disponibili dozzine di temi premium per personalizzare l’aspetto del tuo sito.Ci sono dozzine di temi premium e gratuiti per WooCommerce .
Include un certificato Secure Socket Layer (SSL) insieme a tutti i suoi piani.Include il supporto SSL  (a condizione che tu abbia ottenuto il tuo certificato).
Dispone di un proprio sistema di analisi e può anche essere integrato con Google Analytics .Può essere integrato con Google Analytics utilizzando un plugin.

 

 

 

Come accennato nella tabella sopra, l’utilizzo di WooCommerce richiede l’acquisto del proprio web hosting. Sebbene all’inizio possa sembrare intimidatorio, in realtà non è un compito così difficile da gestire.

Solo per indicarti la giusta direzione, tempo fa abbiamo confrontato i migliori provider di hosting per la gestione di e-commerce. Per farla breve, se stai cercando una soluzione conveniente che sia in grado di gestire la tua configurazione WooCommerce, controlla SiteGround : ti daranno un piano di hosting adatto per $ 3,95 / mese . (Si occuperanno anche della configurazione del sito per te, ma questa è un’altra storia.)

——————————————–

 

Chi usa quelle piattaforme?

 

Shopify è la casa di oltre 1.000.000 di commercianti che vendono di tutto, dagli skateboard personalizzati ai gioielli adatti ai bambini (sì, è una cosa). Alimenta sia piccole operazioni che nomi famosi come Lollapalooza e il canale di abbigliamento di Party Rock .

Diamo una rapida occhiata a un utente Shopify che ha sfruttato le sue funzionalità fino al successo.

 

SoYoung utilizza MailChimp attraverso la loro integrazione con Shopify per inviare campagne di marketing mirate. Gestiscono la contabilità utilizzando l’app Xero di terze parti, che include anche un’integrazione con Shopify , sfruttando al massimo l’ampio catalogo di app di Shopify.

 

WooCommerce è presente in circa 400.000 siti già dal 2015 e da allora questo numero è aumentato esponenzialmente.

Molti nomi noti si affidano a WooCommerce per i loro canali di vendita online, come Ripley’s Believe It or Not! e New Balance . Per capire meglio cosa può offrire la piattaforma, diamo uno sguardo a un caso d’uso reale:

 

Sarah’s Snacks è un negozio online che vende snack a base vegetale e utilizza WooCommerce per gestire i loro ordini online. Il loro sito mostra tutte le funzionalità che ti aspetteresti da un negozio online professionale come recensioni, sconti, diversi colori per ogni articolo e prodotti correlati. Tutto è reso possibile grazie alla flessibilità di WooCommerce.

—————————————-

E i prezzi?

Shopify offre un semplice metodo di determinazione del prezzo che include tre piani di base e un’opzione aziendale personalizzata. I loro tre piani hanno un prezzo rispettivamente di $ 29, $ 79 e $ 299 e la differenza principale tra ciascuno risiede nelle commissioni addebitate per l’accettazione di carte di credito.

 

 

 

All’inizio queste differenze possono sembrare minime, ma chiunque abbia familiarità con le operazioni di vendita al dettaglio può attestare che le commissioni sulle carte di credito aumentano rapidamente. Inoltre, ogni piano successivo riduce anche le commissioni di transazione per l’utilizzo di opzioni di pagamento esterne come PayPal e Stripe , come visto sopra.Ogni piano Shopify cambia il numero di account del personale disponibili, nonché la possibilità di inviare buoni regalo e recuperare i carrelli abbandonati (entrambi sono limitati agli ultimi due piani). 

WooCommerce , d’altra parte, non costa nulla in anticipo, ma devi configurare l’hosting da solo. I costi di hosting possono variare a seconda delle dimensioni del tuo negozio, ma in generale, dovrebbe costarti meno del piano base di Shopify.

 

Le estensioni di WooCommerce tendono a costare di più rispetto alle loro controparti di Shopify, ma di solito vengono vendute come licenze una tantum anziché abbonamenti mese per mese (come nel caso di Shopify).

 

woocommerce plugin

 

Shopify vs WooCommerce: qual è quello giusto per te?

 

Siamo arrivati ​​alla fine dello scontro Shopify, WooCommerce e ora è il momento di determinare quale piattaforma è la migliore per te:

  • Shopify è la strada da percorrere per gli utenti che non vogliono affrontare un complicato processo di configurazione e necessitano di supporto premium. Il servizio garantisce una guida fluida a scapito di un abbonamento mensile.
  • WooCommerce può andare a mille ed essere il migliore grazie alla sua flessibilità . Tuttavia, il suo processo di installazione è un po ‘più complicato e richiederà di sporcarsi le mani. È perfetto per quelli di voi che hanno un’affinità per il software open source e desiderano personalizzare ogni aspetto della propria esperienza.

È perfettamente normale sentirsi intimiditi dalla scelta su quale piattaforma di e-commerce scegliere. Gestire un negozio online è un’impresa enorme e scegliere quello sbagliato potrebbe potenzialmente paralizzare la tua attività sin dal suo inizio.

Sia Shopify che WooCommerce sono ottime piattaforme di per sé, sebbene ognuna abbia la propria serie di pro e contro. Finché scegli quello che si adatta meglio alle tue esigenze, avrai preso la decisione giusta.

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: 7 modi realistici per fare soldi online