Recensione di Braincat: strumento di mappatura mentale

Recensione di Braincat: strumento di mappatura mentale

 

Abbiamo tutti conosciuto strumenti di mappatura mentale e di brainstorming che sostengono di essere i migliori – probabilmente perché ce ne sono migliaia.

 

La maggior parte di loro sono ottimi software con molte caratteristiche utili che ti permettono di creare e riorganizzare facilmente la tua mappa mentale. Tuttavia, tutte queste applicazioni sono più o meno le stesse. Anche se possono sembrare diverse o avere varie caratteristiche, tutte seguono la struttura di base delle mappe mentali come le conosciamo.

Questo è il motivo per cui Jon Ward ha sviluppato Braincat. Si può chiamare uno strumento di mappatura mentale, ma è più di questo. Braincat si basa su un nuovo modo di pensare e organizzare idee complesse.

 

Leggi anche: 3 App che ti Aiutano a Fermare il Doomscrolling

 

 

Il processo di Braincat

Tipicamente, le mappe mentali iniziano con l’idea principale, giusto? Si titola il tutto, e poi si aggiungono sotto-argomenti e dettagli di supporto man mano che si lavora verso l’esterno dal centro. Braincat, d’altra parte, lavora nella direzione opposta. Si inizia con i dettagli e si lavora verso l’alto.

Questo ti aiuta a sistemare tutte le parti in movimento ed evitare di fare supposizioni sul progetto mentre stai lavorando. Molti utenti riferiscono di aver fatto nuove scoperte o visto nuove prospettive quando usano Braincat.

Ecco il processo principale:

 

Scoprire

Questo primo passo è opzionale, ma potresti essere sorpreso di quanto sia utile. Prima di iniziare la mappatura mentale, puoi scegliere una serie di domande dalla libreria di Braincat che sono fatte su misura per il tuo tipo di progetto.

Prendere una decisione importante? Scrivere un articolo? Sviluppare un prodotto? C’è un set per te. Queste domande sono progettate per farti pensare a una varietà di prospettive, ma puoi saltare tutte le domande a cui non vuoi rispondere.

 

 

Input

Dopo aver risposto (o saltato) tutte le domande, puoi semplicemente scrivere tutti i tuoi pensieri in Braincat. Qualsiasi dettaglio o idea che hai sul progetto – scrivilo. L’ordine non ha importanza, dato che questa è la fase di ‘brainstorming’ del processo.

Facendo questo, dovresti essere in grado di liberare la tua mente. Questa fase del processo è particolarmente utile per coloro che spesso trovano di avere molti pensieri disordinati, o che continuano a pensare al lavoro per tutto il giorno. Inoltre, se hai un file CSV esistente puoi caricarlo direttamente per trasferire le informazioni.

 

 

Categorizzare

Ora, Braincat ti mostra l’intera lista di informazioni che hai appena inserito, e puoi decidere a quale categoria o secchio appartiene ogni elemento. Tu crei le categorie, e puoi modificare, cancellare o aggiungere nuovi elementi in questa fase. Questo passo ti mostrerà come i tuoi pensieri sono collegati e può rivelare la struttura principale del progetto.

 

 

Sequenza

Con le tue categorie create, ora determina l’ordine di queste categorie, o come si relazionano tra loro. Mettile in qualsiasi ordine che abbia senso per te, che siano passi di un processo o un ordine di priorità. Ora vedrai come tutti i componenti principali del progetto si adattano insieme.

In questo passo, puoi anche dare un nome alla “grande idea” o un titolo al progetto. A questo punto, potresti aver fatto nuove realizzazioni che non avevi considerato prima di iniziare, ed è per questo che questo passo viene per ultimo.

 

 

Output

Braincat ora ti mostra tutte le tue informazioni in una varietà di formati, tra cui uno schema standard e, naturalmente, una mappa mentale. Puoi facilmente esportare e condividere questi output o modificare ulteriormente il progetto.

 

Il processo di Braincat è utile per qualsiasi tipo di progetto che coinvolge idee o decisioni complesse. Molti utenti trovano l’applicazione utile per pianificare discorsi, dare corpo a grandi progetti, sviluppare una strategia o un piano, programmare la settimana o anche elaborare le emozioni.

Oltre a questo, quando usi Braincat, puoi effettivamente cambiare il modo in cui il tuo cervello funziona e adottare alcune delle strategie di organizzazione che il processo Braincat ti insegna.

 

 

Chi lo userebbe?

Il sito web sembra rivolgersi a scrittori, project manager, educatori e imprenditori. Ma identificare un pubblico di riferimento per qualcosa come questo sembra piuttosto limitante. La persona che potrebbe usare Braincat è più uno stile di cervello che può usare Braincat.

Certamente, chiunque con ADD o dislessia sarebbe un candidato primario per diffondere mucchi di note e idee in formati digeribili e produttivi. E sì, chiunque stia per affrontare un qualsiasi progetto che ha bisogno di fare un piano o uno schema – questo vale per quasi tutti noi.

Sul lato personale: pianificare una festa, un matrimonio, una vacanza. O prendere una decisione. Dal lato degli affari: Fare una presentazione, pianificare un progetto, sviluppare materiali di formazione, collaborare a una nuova idea di marketing, installare un nuovo reparto.

D’altra parte, qualcuno il cui cervello opera già in modalità schema potrebbe trovare lo strumento meno utile. Le domande del brainstorming possono evidenziare alcuni elementi trascurati.

 

Ti può interessare anche: Taskade: Sistema Per Collaborare in Gruppo Da Remoto

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie