Come Scegliere il Miglior Sistema di Archiviazione File Online per il Te

Come Scegliere il Miglior Sistema di Archiviazione File Online per il Te

 

C’è stato un tempo in cui l’archiviazione dei file significava scatole ammucchiate negli uffici e nelle sale conferenze piene di documenti importanti.

 

Ora, il concetto di archiviazione dei file viene fatto quasi interamente online, rendendo sia l’archiviazione che la condivisione dei file più facile che mai. Non importa che tipo di dispositivo usi regolarmente, salvare i file, dalla musica alle immagini e anche importanti documenti di lavoro, è una forma di archiviazione di file.

I file sono memorizzati in una posizione selezionata sul disco rigido del tuo dispositivo o nella nuvola e vi si può accedere in qualsiasi momento. Non solo tutti i dati vengono memorizzati come file completi, ma c’è anche il vantaggio che i tuoi file si trovano in una struttura a cartelle o in una gerarchia di directory che possono essere trovate e organizzate attraverso un click-path specifico.

 

I dati memorizzati all’interno di questi file sono organizzati e recuperati utilizzando una quantità limitata di metadati, che dicono al tuo dispositivo esattamente dove è conservato il file.

Proprio come un vecchio schedario, l’archiviazione basata su file può essere scalata solo fino ad un certo punto, ecco perché è una buona idea sapere di più su ciò che i diversi tipi di archiviazione di file online possono offrire.

 

 

Tipi di archiviazione di file online

 

Ci sono quattro tipi principali di archiviazione dei file. Il tipo che scegli dipenderà dalla velocità e dalle prestazioni richieste al tuo dispositivo, così come dal tipo di file che hai bisogno di archiviare.

 

1. Archiviazione tradizionale dei file

Per decenni, l’archiviazione dei file è stato un metodo di archiviazione popolare per ogni utente di computer. È il metodo per archiviare e organizzare qualsiasi dato transazionale, o dati strutturati gestiti, che possono essere organizzati su un singolo server o su un’unità disco.

 

Poiché alcune aziende hanno lottato per gestire quantità crescenti di contenuti digitali basati sul web, così come grandi quantità di dati non strutturati, sono state necessarie altre tecniche di archiviazione dei file per accedere ai dati in modo diverso.

 

 

Questo tipo di archiviazione dei file è usato principalmente in due modi diversi:

 

  • Network Attached Storage (NAS): Un sistema di archiviazione autonomo collegato alla rete e disponibile a tutti all’interno della rete stessa.
  • Direct Attached Storage (DAS): Un disco rigido esterno o un disco collegato ad un computer che memorizza i file.
  • Alcuni casi d’uso comuni per lo stoccaggio dei file includono la condivisione dei file, la protezione dei dati e l’archiviazione locale.

————————————————-

 

Leggi anche: Come Recuperare File Cancellati Dal Cestino

 

 

2. Archiviazione a blocchi

 

Se vuoi una maggiore efficienza di archiviazione, vai con l’archiviazione a blocchi. Offre anche prestazioni più veloci rispetto all’archiviazione a file regolare.

L’archiviazione a blocchi funziona suddividendo un file in parti di uguale dimensione, o blocchi, di dati e memorizzando ognuno di questi blocchi separatamente sotto un indirizzo unico o identificatore.

 

Invece di utilizzare una struttura a cartelle, i blocchi possono essere alloggiati ovunque nel sistema di archiviazione. Quando stai cercando di accedere a questi file, il sistema operativo all’interno del server utilizzerà quell’indirizzo unico per rimettere insieme i blocchi nel file, un po’ come quando si compone un puzzle.

Poiché l’archiviazione a blocchi non si basa su un singolo percorso per i dati, come l’archiviazione regolare dei file, i blocchi di file possono essere recuperati rapidamente. Questo tipo di archiviazione funziona bene per applicazioni aziendali critiche, macchine virtuali, database, server di posta elettronica e tutto ciò che richiede un ritardo minimo.

 

Ci sono alcuni lati negativi dell’archiviazione a blocchi, uno dei quali è che può essere costoso da implementare per le organizzazioni. Ha anche capacità limitate per quanto riguarda la gestione dei metadati.

————————————————-

 

 

3. Archiviazione ad oggetti

 

Per l’archiviazione dei dati e il backup delle comunicazioni digitali, dei media non strutturati e dei contenuti web, scegli l’object storage, chiamato anche storage basato su oggetti. È anche ideale per i dati che non cambiano spesso, come i file di musica, immagini o video.

Gli oggetti sono unità individuali di dati che vengono memorizzati in un ambiente di dati piatto. In questo caso, non ci sono cartelle, directory o gerarchie complesse. Ogni oggetto memorizzato consiste in un semplice repository con un numero identificativo unico, dati e metadati. Tutte queste informazioni insieme rendono possibile alle applicazioni di localizzare e accedere all’oggetto.

 

Con l’archiviazione ad oggetti, i dati possono essere memorizzati localmente, ma tipicamente sono memorizzati all’interno di server cloud, rendendoli accessibili da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Fornisce anche possibilità di personalizzazione e flessibilità nelle forme di spostare gli oggetti in diverse aree di archiviazione, eliminare gli oggetti di cui non hai più bisogno e personalizzare i metadati.

 

L’archiviazione ad oggetti è anche ideale quando le aziende in crescita considerano la scalabilità. Può essere semplice scalare l’architettura ad oggetti aggiungendo nuovi nodi al cluster di archiviazione, il che significa che non ti imbatterai nei limiti di capacità che possono limitare altri sistemi di archiviazione tradizionali.

 

I casi d’uso comuni per l’object storage includono i big data, i file multimediali, le applicazioni web e gli archivi di backup.

——————————————–

 

 

4. Archiviazione dei file basata sul cloud

 

Il cloud storage è il modello di servizio in cui i dati vengono mantenuti, gestiti e sottoposti a backup in remoto. È disponibile per gli utenti attraverso una rete, come internet, ed è diventato incredibilmente popolare come un modo per condividere e archiviare i file.

Questo metodo a basso costo di archiviazione dei file riduce l’infrastruttura IT in loco di un’azienda assicurando che i dati siano sempre accessibili quando ne hai bisogno. Questo perché non dovrai più aggiornare il tuo hardware di archiviazione ogni due anni o mettere a bilancio la manutenzione di questo hardware.

 

Invece, sarai abbonato al software di archiviazione dei file nel cloud che offre la protezione dei dati per un canone mensile o annuale.

I casi d’uso più popolari per l’archiviazione dei file nel cloud includono applicazioni web, sistemi di gestione dei contenuti, analisi di grandi dati e alcuni media e intrattenimento.

————————————————

 

 

Scegliere un tipo di archiviazione online

 

 

Una volta che hai capito i diversi tipi di archiviazione dei file, come fai a scegliere quello giusto per le tue esigenze?

L’archiviazione regolare dei file o l’archiviazione a blocchi sarebbe utile quando hai a che fare con molti dati che i membri del tuo team hanno bisogno di cambiare spesso. L’archiviazione a blocchi sarebbe giusta per te se hai bisogno di memorizzare una collezione organizzata di dati a cui si può accedere rapidamente.

 

D’altra parte, se hai bisogno di unità di archiviazione altamente scalabili per dati non strutturati, è meglio andare con l’archiviazione ad oggetti.

 

 

Benefici dell’archiviazione a file

 

Quando la tua azienda ha bisogno di un luogo centralizzato per tutti i suoi file e cartelle, a cui si può accedere in qualsiasi momento, l’archiviazione di file è l’approccio giusto. Ci sono molti benefici che incontrerai quando ti rivolgerai all’archiviazione di file online.

 

  • Semplicità: Prima di tutto, l’archiviazione dei file è semplice e facile da usare. Questo approccio diretto per organizzare i file su un disco rigido e memorizzarli in cartelle significa che non è necessario scrivere codice per accedere ai tuoi dati. Se i tuoi bisogni per l’archiviazione dei file sono generalmente chiari, come l’archiviazione e la condivisione dei file con i membri del team, la semplicità è destinata a tornare utile.

 

  • Condivisione dei file: Quando tutti i tuoi file sono in una posizione centralizzata, possono essere condivisi con chiunque all’interno della rete abbia i permessi appropriati, il che rende la collaborazione e il lavoro di squadra più facile che mai.

 

  • Protezione dei dati: Memorizzare i file su dispositivi individuali o nel cloud offre un livello di protezione se il tuo computer dovesse subire un guasto di rete. Con la protezione dei dati e il disaster recovery, l’archiviazione dei file nel cloud può replicare certi file attraverso diversi data center, così niente è mai completamente perso.

 

  • Convenienza: Non importa quale tipo di archiviazione dei file sceglierai, sono tutti metodi poco costosi con costi minimi di manutenzione e funzionamento.
    Accessibilità: Grazie all’archiviazione dei file online, alla condivisione dei file e alla sincronizzazione, puoi accedere ai tuoi file ovunque tu sia o da quale dispositivo tu stia usando.

——————————————-

 

 

Un posto per tutto

 

Mentre l’uso degli schedari come modo per organizzare i documenti ha funzionato in passato, c’è un modo migliore per conservare i nostri file. Dai documenti di lavoro alle nostre foto preferite, assicurarsi che i nostri file più importanti siano conservati correttamente è più facile che mai.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Il Cloud Storage Semplificato: Cos’è e Come si Sceglie?