App Google Traduttore Vocale – Guida Facile all’Uso

Google Traduttore Vocale

 

Devi fare un viaggio all’estero? Hai bisogno di trascrivere un audio, come una lezione o una conferenza, in lingua straniera? Se non sei portato per le lingue, puoi affidarti a Google Traduttore Vocale, l’app di traduzione più usata al mondo che serve oltre 500 milioni di persone al giorno.

 

Il traduttore di Big G, disponibile gratuitamente sia per Android che per iOS, è una manna dal cielo per quanti viaggiano di continuo. Riesce infatti a tradurre in oltre 100 lingue, comprendendo idiomi come l’arabo, l’hindi, il malese, il thailandese e il vietnamita.

Il suo successo è dovuto anche alla possibilità di tradurre simultaneamente i dialoghi parlati, un grande vantaggio per chi non ha a disposizione un interprete.

 

Oltre alle traduzioni vocali, tra i servizi di Google Translate ci sono anche le traduzioni istantanee con lo smartphone. L’app supporta inoltre la funzione Rileva lingua grazie alla quale il traduttore riconosce in automatico la lingua inquadrata.

 

In questo articolo ci soffermiamo sul funzionamento di Google Traduttore Vocale, la funzione che consente di trascrivere in tempo reale la traduzione del parlato.

 

 

Informazioni su Google Traduttore

 

Per chi non lo sapesse, Google Traduttore, conosciuto anche come Google Translate, è il servizio di traduzione lanciato nel 2006 dal colosso di Mountain View e che, dal 2010, è disponibile anche sotto forma di app per Android e iOS.

Con Google Traduttore è possibile tradurre una parola, un’intera frase o un piccolo testo digitandolo nel campo di testo. L’app permette persino di tradurre parole e frasi inquadrate con la fotocamera dello smartphone.

 

Grazie a questa funzione è possibile visualizzare istantaneamente la traduzione di insegne, segnali stradali e cartelli della metropolitana quando ci si trova all’estero.

La traduzione simultanea con fotocamera per ora è disponibile in 88 lingue.

 

Devi sapere che Google Traduttore funziona anche offline, quindi se ti trovi in un Paese dove il tuo piano tariffario non è valido potrai comunque ottenere la traduzione dei segnali stradali e del menu al ristorante. In modalità offline, l’app traduce fino a 59 lingue.

 

Un altro problema in cui ci si può imbattere quando si viaggia all’estero, soprattutto in zone in cui si parlano lingue diverse, è la difficoltà nel capire quale sia la lingua da tradurre. Grazie alla funzione Rileva lingua, che permette al traduttore di Big G di riconoscere automaticamente l’idioma inquadrato e di tradurlo, questo problema sarà solo un brutto ricordo.

Con l’ultimo aggiornamento, Google Traduttore ha introdotto la funzione Trascrivi, che permette di trascrivere e tradurre le conversazioni vocali in tempo reale da una lingua all’altra. In pratica, l’app ascolta la lingua dell’interlocutore e poi visualizza la traduzione scritta. In un certo senso si tratta quasi di un interprete, con la differenza che la traduzione viene trascritta invece che essere proposta a voce.

 

Le lingue supportate sono inglese, francese, tedesco, hindi, portoghese, russo, spagnolo, thailandese e italiano, ma presto saranno aggiunti altri idiomi. Per il momento, Trascrivi è disponibile solo sui dispositivi Android.

Grazie alle tecnologie di intelligenza artificiale, Google Traduttore offre un servizio di traduzione molto buono. In particolare, la tecnologia Neural Machine Translation, vale a dire l’utilizzo delle reti neurali e del machine learning applicati alla traduzione dei testi, riduce la percentuale di errore del 55-85% in alcuni idiomi.

——————————————-

 

 

Come funziona Google Traduttore Vocale

 

Google Traduttore è un’app molto facile da utilizzare: dopo averla installata sul tuo smartphone, al primo avvio ti verrà chiesto di impostare la tua lingua madre e quella che traduci più frequentemente. Fatto ciò, fai tap su Tocca per digitare il testo (o Inserisci il testo su iPhone) e inizia a digitare la parola o il testo da tradurre.

Man mano che scrivi, vedrai comparire la traduzione corrispondente. Nel campo di inserimento testo puoi digitare fino a 5000 parole. Inoltre, pigiando sulla freccia e successivamente sull’icona dell’altoparlante potrai ascoltare la pronuncia del testo nella lingua originale o in quella tradotta.

 

Per utilizzare Google Traduttore Vocale seleziona la lingua d’origine e quella di destinazione dal menu a discesa che si trova nella parte superiore della schermata, poi fai tap sull’icona del microfono e, dopo il bip, pronuncia il testo che intendi tradurre. Premendo sui tre puntini potrai visualizzare traduzioni alternative e definizioni.

Google Traduttore integra anche una funzionalità chiamata Conversazione che consente di ottenere la traduzione istantanea di una conversazione bilingue. In pratica l’app traduce quanto pronunciato dagli interlocutori che sostengono una conversazione in due lingue diverse.

 

Per attivarla, ti basta impostare le due lingue e toccare Conversazione. Mentre tu e il tuo interlocutore starete parlando, toccando a turno l’icona del microfono, comparirà la traduzione simultanea della conversazione. Oltre a tradurre quello che dici, l’app pronuncerà il discorso nella lingua dell’interlocutore.

Per terminare la traduzione, premi su Indietro (freccia verso sinistra).

Al momento, la funzione Conversazione è disponibile per 32 lingue.

 

Di recente Google Traduttore ha introdotto nell’app uno strumento molto utile per la trascrizione di conversazioni in lingua straniera. Si tratta della funzionalità Trascrivi, che trovi nell’ultima versione dell’app per Android. Per provare la funzione, avvia l’applicazione, dopo esserti assicurato di disporre degli ultimi aggiornamenti disponibili sul Play Store.

A questo punto non dovrai fare altro che pigiare su Trascrivi, presente nella schermata principale, dare il consenso alla registrazione audio, selezionare le lingue d’origine e di destinazione e iniziare a parlare: il microfono raccoglierà la tua voce per poi trascrivere il discorso sullo schermo in tempo reale.

 

Toccando l’icona del microfono puoi mettere in pausa o riavviare la trascrizione e, tramite le impostazioni dell’app, puoi regolare la grandezza del font del testo tradotto o scegliere se attivare il tema scuro.

———————————-

 

I vantaggi della funzione Trascrivi

 

La trascrizione automatica del parlato captato dal microfono è una funzione molto utile sia nell’ambito del turismo, ad esempio per seguire la descrizione di una guida turistica, che durante convegni e riunioni di lavoro. Se ti è mai capitato di dover trascrivere un audio, come una lezione o un’intervista, sai quanto possa essere tedioso.

Il livello di trascrizione è molto buono perché il traduttore non procede parola per parola ma, grazie a un sistema informatico che imita le connessioni nervose vere e proprie, traduce per blocchi di testo, contestualizzando semanticamente le frasi e restituendo traduzioni più simili al linguaggio naturale.

 

Per il momento Trascrivi richiede una connessione internet attiva e funziona meglio in ambienti silenziosi, senza troppo rumore di fondo e parlando uno alla volta, ma gli sviluppatori di Mountain View sono al lavoro per cercare di rendere la funzione più efficace anche in ambienti rumorosi.

A differenza della modalità Conversazione, incentrata sulla traduzione in tempo reale di un dialogo tra due persone, Trascrivi è incentrata sui discorsi fatti da una singola persona, come nel caso di lezioni e conferenze, ed è adatta a discorsi più lunghi.

 

Video

 

 

Scarica Per Android   —-     Scarica per Ios

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Come Tradurre Interi Siti con Chrome