9 Metodi per Migliorare i Risultati degli Annunci su Facebook

9 Metodi per Migliorare i Risultati degli Annunci su Facebook
 

Pensi che le tue campagne pubblicitarie su Facebook abbiano bisogno di nuova vita? Ti stai chiedendo quali cambiamenti puoi fare per migliorare le conversioni?

In questo articolo, scoprirai nove modi per ottimizzare le tue campagne pubblicitarie su Facebook per ottenere di più per il tuo denaro utilizzando funzioni native nuove o inutilizzate della piattaforma.

 

Ti può interessare: 6 Strategie di generazione Lead che funzionano davvero

 

 

Configura gli eventi prioritari per concentrarti sugli obiettivi primari

 

Da aprile 2021, Facebook Ads ha apportato modifiche sostanziali al modo in cui traccia le conversioni in app di terze parti e su siti web esterni. Vuoi creare campagne che indirizzino le persone ad effettuare acquisti o completare altre conversioni sul tuo sito web? Vuoi raggiungere gli utenti iOS nel tuo target? Assicurati di configurare prima gli eventi di conversione in Facebook Events Manager.

Facebook ti permette di impostare otto eventi di conversione per dominio. Puoi scegliere eventi standard come acquisti, aggiunte al carrello e iscrizioni. In alternativa, puoi impostare conversioni personalizzate per tracciare eventi unici per il tuo sito web o marchio.

Per i migliori risultati, attiva l’ottimizzazione del valore per almeno un evento. Ottimizzando per il valore, avrai accesso a opzioni che hanno maggiori probabilità di aumentare il tuo ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) come l’utilizzo della strategia di offerta minima ROAS.

 

Quando attivi questa opzione, puoi anche vedere i risultati dell’ottimizzazione del valore nei tuoi rapporti di Ads Manager. In questo modo, puoi monitorare il ROAS da vicino e assicurarti che stai raggiungendo i tuoi obiettivi, anche se continui a fissare l’asticella più in alto.

 

 

Imposta un ROAS minimo

 

Per impostazione predefinita, la maggior parte delle campagne pubblicitarie di Facebook utilizza la strategia di offerta a costo più basso. Questa opzione è progettata per generare i migliori risultati per il tuo budget ma non ti dà molto controllo sulle specifiche.

Se vuoi seriamente migliorare il tuo ROAS, usa invece la strategia di offerta ROAS minimo. Con questa opzione, Facebook Ads mira a guidare il valore di acquisto più alto possibile mantenendo il ROAS medio che hai specificato.

Per cambiare questa impostazione, regola la tua strategia di offerta a livello di campagna. (Nota che devi aver configurato un evento di conversione a valore ottimizzato in Events Manager per avere accesso all’offerta ROAS minimo).

 

A livello di annuncio, imposta il tuo Controllo ROAS minimo. Poi scegli il tipo di evento per il quale vuoi ottimizzare, come un acquisto sul tuo sito eCommerce.

 

Se non sei sicuro di cosa impostare per un’offerta ROAS minima, controlla le metriche ROAS per campagne simili che hai eseguito in passato. Mentre la tua nuova campagna è in corso, tieni d’occhio i risultati.

Se non stai ottenendo tanti clic o acquisti come ti aspettavi, il tuo ROAS minimo potrebbe essere troppo alto. Se i tuoi risultati sono molto meglio del previsto, potresti essere in grado di impostare un ROAS minimo più alto in futuro e ottenere risultati ancora migliori.

 

 

Personalizza il testo degli annunci su Facebook con “Ottimizza il testo per persona”

 

Scrivere annunci che risuonano con il tuo pubblico è un altro ottimo modo per ottenere risultati migliori senza spendere più soldi. Ma anche se hai un messaggio perfetto, potresti non sapere come organizzarlo al meglio nella tua inserzione.

La maggior parte delle inserzioni su Facebook include tre campi di testo: titolo, descrizione e testo principale. Il titolo funzionerebbe meglio come descrizione? Dovresti invece spostare il testo primario nella descrizione? Con la funzione Ottimizza testo per persona di Facebook Ads, puoi testare tutte le possibilità automaticamente.

 

Questa funzione – che è stata introdotta nel luglio 2021 – permette a Facebook Ads di spostare il tuo titolo, la descrizione e il testo principale in campi di testo diversi se è probabile che ottenga risultati migliori.

Per attivarla, devi prima scegliere uno degli obiettivi della campagna che supportano questa funzione, come il traffico o le conversioni. Poi, a livello di annuncio, scorri verso il basso fino alla sezione del testo dell’annuncio e attiva la funzione Ottimizza il testo per persona.

 

Per dare all’algoritmo di Facebook ancora più opzioni con cui lavorare, aggiungi più opzioni per ogni campo. Clicca sul pulsante Aggiungi opzioni sotto ogni campo per aggiungerne fino a cinque. Durante la consegna del tuo annuncio, la piattaforma mostrerà la copia e il posizionamento più efficaci per ottenere risultati ottimali.

 

 

Personalizza la promozione del prodotto con la creatività dinamica di Facebook

 

E se hai molte opzioni creative diverse da considerare e non sei sicuro di quale funzionerà meglio? Puoi invece permettere a Facebook Ads di ottimizzare le tue risorse creative per ogni utente. In questo modo, puoi migliorare i tuoi risultati con un piccolo aiuto da parte dell’algoritmo di Facebook – non è necessaria alcuna spesa pubblicitaria aggiuntiva.

Quando usi l’opzione Creatività dinamica di Facebook Ads, la piattaforma mostra varie combinazioni di testo, immagini, video e anche chiamate all’azione (CTA). Sono tutte basate su ciò che l’algoritmo determina essere più efficace per ogni utente.

 

Nell’esempio qui sotto, si utilizza una creatività dinamica per mostrare gli articoli che più probabilmente piaceranno ad un nuovo cliente interessato agli spazi di lavoro. L’annuncio utilizza un formato carosello per evidenziare più articoli del catalogo e incoraggiare lo scorrimento e il clic.

 

 Migliorare i Risultati Annunci Facebook

 

Per utilizzare questa opzione, inizia creando una campagna utilizzando un obiettivo compatibile come Notorietà del marchio o Visualizzazioni video. A livello di set di annunci, attiva la Creatività dinamica.

 

A livello di annuncio, puoi caricare fino a nove immagini e nove video per ogni annuncio. Puoi anche scrivere fino a cinque opzioni per titoli, descrizioni e testo principale.

Quando crei annunci dinamici, Facebook può presentare il tuo catalogo anche nelle esperienze organiche di riconsiderazione. Ciò significa che usare questo formato può estendere l’impatto della tua campagna, il che può migliorare ulteriormente il ROAS.

C’è un po’ di fregatura, però. Usare la funzione Dynamic Creative di Facebook Ads può certamente aiutarti a migliorare i risultati. Ma i rapporti aggregano le prestazioni per le diverse varianti. Questo significa che non saprai necessariamente quale combinazione di elementi dell’annuncio ha portato ai migliori risultati. Se hai bisogno di maggiori specifiche, considera invece di impostare un test A/B.

 

 

Metti a punto gli elementi degli annunci di Facebook con i test A/B

 

La rinnovata funzione di split test di Facebook Ads rende facile impostare le variabili prima del lancio della tua campagna. Puoi attivare l’opzione Crea test A/B durante la creazione della campagna. Quando pubblichi la campagna, Ads Manager ti guiderà attraverso l’impostazione di un’altra versione da testare in modo che tu possa iniziare subito a sperimentare.

 

Puoi anche impostare uno split test mentre una campagna è in corso. Questa opzione è ideale se trovi che i tuoi annunci non stanno generando i risultati che vuoi e hai bisogno di identificare il problema e recuperare il ROAS velocemente.

Per creare un test split per un annuncio esistente, seleziona la campagna che vuoi testare e clicca sul pulsante Test A/B. Puoi duplicare un annuncio esistente per creare una versione di test o eseguire due annunci esistenti uno contro l’altro. Poi scegli la variabile che vuoi testare. Puoi confrontare il pubblico, il posizionamento degli annunci o le risorse creative.

 

Infine, decidi come Ads Manager dovrebbe determinare il vincitore. Puoi basare la decisione su metriche come il costo per risultato o il costo per acquisto, o scegliere tra gli eventi standard di Facebook.

Questo significa che puoi azzerare i costi di acquisto e far salire il tuo ROAS. Puoi anche scegliere di terminare il test in anticipo se la piattaforma determina un vincitore prima per ottimizzare la tua campagna più velocemente.

 

Poiché un test A/B sperimenta una sola variabile, questo metodo può aiutarti a individuare esattamente ciò che guida il maggior numero di clic e conversioni. In questo modo, puoi applicare ciò che hai imparato alle campagne future e continuare a migliorare il tuo ROAS nel tempo.

 

Leggi anche: Dove fare pubblicità su Internet? Google o Facebook

 

 

Ricaricare e costruire sul pubblico coinvolto

 

Sperimentare con diversi tipi di pubblico tramite la funzione Test A/B può darti molti dati utili. Ma potresti avere difficoltà a migliorare il ROAS se ti rivolgi principalmente al pubblico top-of-funnel. Per mirare ai prospetti del lower-funnel, crea un pubblico di remarketing e abbinalo ad un catalogo.

Inizia impostando un catalogo prodotti in Commerce Manager. Anche se puoi collegare il tuo catalogo prodotti ad un sistema di gestione dell’inventario eCommerce fuori sede come Shopify o WooCommerce, potresti invece considerare di collegarlo ad un negozio Facebook. Quando mantieni i clienti su Facebook durante tutto il processo di checkout, non incorrerai in problemi di monitoraggio da parte di terzi, il che potrebbe migliorare i tuoi risultati.

Una volta impostato il tuo catalogo, torna a Ads Manager e crea una campagna utilizzando l’obiettivo Vendite del catalogo. A livello di annuncio, scegli un set di prodotti. Poi seleziona l’opzione per ritargettizzare gli annunci alle persone che hanno interagito con i tuoi prodotti. Scegli cosa vuoi ottenere:

  • Riattivare le persone che hanno visto gli articoli o li hanno aggiunti ad un carrello, il che può aiutarti a recuperare prospettive interessate.
  • Upsell alle persone che stanno già considerando i tuoi prodotti, il che può aumentare le tue entrate.
  • Cross-sell ai clienti che hanno già acquistato dalla tua azienda, il che può aumentare le entrate e coltivare la fedeltà.

Annunci su Facebook

 

A livello di annuncio, attiva i formati dinamici e la creatività. Scegliere questa opzione assicura che Facebook fornisca la creatività ottimale ad ogni cliente, il che è fondamentale per massimizzare il tuo ROAS.

Anche se il pubblico di retargeting ti aiuta a raggiungere le persone che sono naturalmente più inclini a completare un acquisto, questa opzione non è una soluzione a prova di errore per i tuoi problemi di ROAS. I recenti aggiornamenti alle capacità di monitoraggio di Facebook Ads hanno cambiato sostanzialmente il modo in cui la piattaforma popola il pubblico di retargeting.

Come risultato, il tuo pubblico di retargeting potrebbe essere più piccolo di quello che ti aspetteresti. Considera l’utilizzo di una delle opzioni qui sotto per aumentare la dimensione del tuo pubblico e migliorare i tuoi risultati mentre continui a generare più entrate.

 

 

Pubblico di riferimento automatizzato

Dopo aver configurato il tuo pubblico di retargeting, hai l’opzione di aggiungere altri utenti che sono simili a quel pubblico. Per spingere Facebook Ads a popolare un pubblico di lookalike basato sul tuo pubblico di retargeting, attiva questa opzione.

 

Pubblico personalizzato

Puoi anche espandere il tuo targeting aggiungendo un pubblico personalizzato. Per esempio, puoi creare un pubblico simile manualmente o scegliere un pubblico basato sulle persone che si sono impegnate con il tuo marchio.

 

 

Attira i lead caldi con gli annunci Lead di Facebook

Se sei seriamente intenzionato ad ottenere lead caldi, usa l’obiettivo della campagna Generazione di lead. Con questo obiettivo, puoi scegliere di ricevere chiamate, messaggi o moduli di contatto dai potenziali clienti.

Il modulo chiede alcune domande qualificanti e richiede informazioni di contatto in cambio di una risorsa scaricabile, una guida di alto valore per ottimizzare la crescita dell’agenzia.

 

Per impostare questo tipo di annuncio, crea una campagna con l’obiettivo Generazione di lead. Quando configuri il tuo modulo per i lead, usa un tipo di modulo ad alta intensità. Scegliendo questa opzione aumenta la possibilità che le informazioni ricevute siano accurate, rendendo i tuoi risultati più preziosi.

Una volta che inizi a raccogliere i dettagli di contatto attraverso il tuo modulo per i lead, puoi iniziare a seguire i potenziali clienti. Poiché puoi contattarli al di fuori di Facebook Ads, puoi ottimizzare il tuo funnel di conversione senza preoccuparti dei problemi di monitoraggio del pubblico.

 

 

Coltiva i lead caldi con gli annunci dei messaggi di Facebook

 

I recenti aggiornamenti di Facebook Ads hanno avuto il più grande impatto sulle conversioni che tracciano al di fuori dell’applicazione. Per esempio, ottimizzare per le conversioni o costruire un pubblico basato sulle azioni del sito web è diventato molto più impegnativo.

Uno dei modi più semplici per aggirare questo problema è quello di ottimizzare per le conversioni in-app. Se vuoi raggiungere le persone nella fase di considerazione del viaggio del cliente, crea una campagna utilizzando l’obiettivo Messaggi. In questo modo, puoi connetterti con i potenziali clienti su Facebook Messenger, Instagram Direct o WhatsApp.

 

Per impostare una campagna Messaggi, decidi se vuoi coinvolgere nuovamente le persone con cui hai già messaggiato (Messaggio sponsorizzato) o iniziare nuove conversazioni (Clicca su Messaggio). Puoi anche mirare ad un pubblico di persone che hanno già inviato messaggi alla tua azienda o che hanno interagito con i tuoi annunci per assicurarti di raggiungere i potenziali clienti a bassa soglia.

Dopo aver selezionato un pubblico, aggiungi la tua creatività e imposta un modello di messaggio. Se il tuo obiettivo principale è quello di ottenere più contatti attraverso Messenger, ottimizza per i contatti a livello di annuncio e scegli il nuovo modello di messaggistica Genera contatti a livello di annuncio. Puoi selezionare da una lista di domande suggerite o personalizzare le tue per qualificare i potenziali clienti.

 

In seguito, puoi creare una campagna di conversione per richiamare le persone che si sono impegnate con i tuoi messaggi. In questo modo, puoi spostare i clienti potenziali attraverso il tuo imbuto senza preoccuparti delle limitazioni di monitoraggio di Facebook Ads.

 

 

Utilizzare gli annunci di Facebook Stories

 

E se vuoi che i potenziali clienti scambino le loro informazioni di contatto per una risorsa scaricabile ma non vuoi utilizzare i moduli per i lead di Facebook Ads? Puoi sempre utilizzare l’obiettivo Traffico o Conversioni per portare i clienti potenziali al tuo sito web. Se i visitatori del sito web convertono, le limitazioni di monitoraggio di terze parti di Facebook non saranno un problema.

Per ottimizzare i risultati, sii creativo con il formato o il posizionamento del tuo annuncio. Considera di utilizzare un formato di annunci più recente come le Storie. Le inserzioni Storie possono costare meno e generare risultati migliori, a patto che tu le faccia bene.

Per sfruttare l’atmosfera autentica delle Storie, non riproporre la stessa creatività che hai usato per il posizionamento nel feed di Facebook. Invece, personalizza la creatività in modo che si adatti perfettamente alle storie organiche. Puoi farlo a livello di annuncio modificando i media per le Storie di Facebook.

 

 

Conclusione

Dai formati di annunci sottoutilizzati e le nuove funzioni di ottimizzazione al pubblico a bassa soglia e al test A/B, Facebook Ads Manager offre una lunga lista di opzioni per migliorare i risultati delle campagne. Implementa queste tattiche nelle tue campagne Facebook Ads 2022 per scoprire cosa funziona meglio per aumentare il ROAS della tua azienda.

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Strategie di generazione lead infallibili da adottare

 

[wpmoneyclick id=”7237″ /]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie