TikTok Storytelling: Come Distinguersi dalla Massa

TikTok Storytelling: Come Distinguersi dalla Massa

 

Vuoi raggiungere più del tuo pubblico ideale su TikTok? Ti stai chiedendo come raccontare una storia autentica attraverso video di breve durata?

In questo articolo scoprirai come sfruttare i principi dello storytelling nei tuoi contenuti.

 

Ti può interessare anche: Le Statistiche su TikTok: Dove Trovarle e Come Analizzarle

 

 

Perché i venditori dovrebbero prendere in considerazione TikTok

 

Chiunque abbia passato del tempo su qualsiasi piattaforma di social media, che abbia iniziato ad usare TikTok o meno, sta già sperimentando TikTok in qualche misura. Non c’è voluto molto tempo perché gli altri canali sociali adottassero le loro versioni di video in forma breve: i Reel di Instagram, i corti di YouTube, i pin Idea di Pinterest, i Reel di Facebook. Nel momento in cui queste piattaforme hanno rilasciato le loro versioni di video in forma breve, alcuni dei video in più rapida crescita su quelle piattaforme erano ri-post di TikTok.

Non importa su quale piattaforma tu sia, probabilmente hai visto almeno un video di TikTok. Se stai usando la funzione video nativa di quella piattaforma, allora hai già creato la tua esperienza simile a quella di TikTok.

 

Una delle statistiche che aiuta TikTok a distinguersi è la longevità delle sessioni degli utenti sulla piattaforma. Statisticamente, quando qualcuno apre TikTok, trascorre circa 112 minuti a consumare contenuti. Sono 112 minuti che scorrono la loro pagina For You, controllano i video sui profili che hanno scoperto, guardano i video ordinati in playlist e condividono i video con i loro amici.

YouTube è l’unica altra piattaforma su cui le persone trascorrono una quantità di tempo paragonabile al consumo di contenuti, ma anche in quel caso, il contenuto che consumano su YouTube è diviso in due o tre video piuttosto che la moltitudine di video da 15 secondi a 3 minuti che sperimentano su TikTok.

 

Inoltre, TikTok è noto per l’enorme portata che i creatori possono sperimentare. Ci sono innumerevoli volte in cui un marketer o un’azienda pubblica un video, e quel video ha successo e inizia a diventare virale. Prima che se ne accorgano, quel video apparentemente casuale cambierà completamente la loro vita, semplicemente perché ha colpito il pubblico giusto al momento giusto e ha portato decine di migliaia di nuovi contatti sul profilo di quel creatore.

 

Questo non è un evento raro. Non è qualcosa che è successo ad una o due persone che sono arrivate da un’altra piattaforma e sanno come colpire l’algoritmo. Questo è qualcosa che è successo centinaia di volte al mese da quando TikTok ha iniziato a decollare.

Quando si tratta di decidere se utilizzare TikTok per commercializzare la tua attività, sembra abbastanza chiaro che se stai già utilizzando le funzioni e sperimentando la piattaforma, allora è solo un altro breve passo da fare prima di saltare su TikTok. Quando lo abbini al potenziale di crescita esplosiva e alla portata su TikTok che le altre piattaforme non possono duplicare, la scelta di entrare su TikTok sembra abbastanza chiara.

 

 

Rendi il tuo marchio memorabile raccontando storie su TikTok

Lo storytelling è sempre stato una parte importante del successo su TikTok. Ma man mano che la piattaforma diventa più popolare e vengono creati più contenuti, con conseguente maggiore competizione per entrare nella pagina Per te, il tuo storytelling diventa molto più importante. Infatti, lo storytelling assume un significato completamente nuovo quando si parla di TikTok oggi.

In TikTok, lo storytelling include tutto, dalla copia che usi nella tua didascalia, allo sfondo dei tuoi video, ai movimenti e alle parole espresse nel video. Lo storytelling è un’esperienza per gli spettatori. Se fatto bene, quegli spettatori resteranno nei paraggi.

Sulla maggior parte delle piattaforme di social media, lo storytelling è importante perché costruisce la fiducia con il tuo pubblico e stabilisce la tua autorità. Questo vale anche su TikTok, con l’eccezione che lo storytelling su TikTok rende il video più memorabile.

 

Ripensa a quella statistica di quanti minuti le persone trascorrono in una singola sessione su TikTok: 112 minuti. Ciò significa che consumano da 100 a 400 video in meno di 2 ore. Di tutti quei video, quale si distinguerà per loro? Quale si ricorderanno il giorno dopo?

Il video con la migliore narrazione è quello che rimane più impresso nella nostra mente.

 

Non solo, ma poiché lo storytelling include l’intera esperienza di visione del video, è anche ciò che ti aiuta a distinguerti dagli altri creatori nella tua nicchia. Il giornalista che condivide le sue notizie da sotto la scrivania, un istruttore di yoga che fa yoga fuori su un albero invece che in uno studio – questi sono solo due esempi di account TikTok dove lo storytelling è diventato un pezzo del marchio che li aiuta a distinguersi.

 

In un certo senso, i consigli e i prodotti possono essere trovati ovunque. Se qualcuno vuole cercare consigli sul fitness, può andare su Google e cercarli. Se qualcuno vuole trovare le notizie, può andare su Google e cercare le notizie. Ma in entrambi i casi, la consegna non sarà così memorabile o creativa. Quando vedi le notizie o i consigli serviti da un algoritmo sulla tua pagina For You attraverso una storia creativa, rimangono impressi.

Consiglio professionale: Un modo per scoprire come distinguersi nella tua nicchia è fare una ricerca su TikTok per il tuo settore. Controlla i migliori video e creatori che vengono fuori da quella ricerca e analizza il loro contenuto. Scava davvero nel perché quel contenuto ha successo e come quel creatore mantiene il suo pubblico. Poi guarda un po’ più a fondo su come puoi fare qualcosa di simile da un’angolazione diversa. Questo torna all’idea delle notizie sotto la scrivania o dello studio di yoga all’esterno.

 

 

Racconta una storia completa in 15 secondi

 

Ci sono alcuni modelli diversi di storytelling su TikTok che i marketer possono prendere in prestito per raccontare una storia incredibile e agganciare i lettori fin dall’inizio. Una formula comporta:

Problema: aggancia il pubblico con un problema che si riferisce a qualcosa con cui lottano.
Agitazione: Scava un po’ più a fondo nel problema accennando a ciò che può accadere o accadrà se una soluzione non viene trovata e implementata velocemente.Soluzione: Presenta la soluzione che hai.
Risultato: Il risultato desiderato che il pubblico sta cercando e che può infine ottenere una volta implementata la tua soluzione.
Un’altra formula molto popolare per lo storytelling include il viaggio dell’eroe, che può essere usato per aiutare a sezionare quasi tutti i film di successo mai realizzati.

 

Una volta che hai stabilito la tua formula, allora suddividi la tua storia in quelle parti. Ma invece di un paragrafo, lo accorcerai in una frase concisa.

 

Leggi anche: Come Sponsorizzare su TikTok

 

Abbiamo detto prima che la qualità del video include l’intera esperienza che qualcuno ha mentre consuma un contenuto su TikTok. Questo è vero anche per lo storytelling. Gli spettatori possono vedere se il linguaggio del corpo o le espressioni facciali corrispondono alla didascalia o alle parole che stai dicendo.

Molti imprenditori si ritrovano a cercare di memorizzare un copione, e quel copione di solito dice qualcosa del tipo “Sono così eccitato di condividere con te…” o “Sono così eccitato di parlarti di…”. Eppure quando leggi il linguaggio del corpo, il loro viso sembra quasi spento e senza emozioni. Non c’è eccitazione dal loro linguaggio del corpo. Sono rigidi e a volte non sorridono nemmeno, tanto meno sono eccitati.

Come spettatori, ci accorgiamo di questo e della mancata corrispondenza tra il messaggio che stai cercando di trasmettere e quello che vediamo. Ci impedisce di fidarci di te e a volte di andare avanti con il tuo video.

 

 

La qualità sulla quantità

Una cosa che è cambiata su TikTok negli ultimi anni è l’idea di qualità rispetto alla quantità.

Molti venditori vedranno questa frase e penseranno che significhi qualità dei video rispetto alla quantità, e questo è in parte vero. Tuttavia, la qualità include il valore del contenuto che viene pubblicato, l’illuminazione, la storia che viene raccontata, come vengono utilizzate le caratteristiche o il testo, la didascalia e ogni elemento che va in quel video. Ogni pezzo deve servire la qualità.

Ma questo non vuol dire che la quantità non conti. Venti video mediocri non reggeranno il confronto con cinque video sorprendenti. Ma cinque video straordinari sono molto meglio di due video straordinari. Quindi se stai cercando di sfruttare TikTok e di crescere, inizia rivedendo la qualità dei tuoi video e poi scala la quantità.

 

 

Scrivi una didascalia efficace per il tuo video TikTok

Un altro aspetto della piattaforma che è cambiato molto è l’uso degli hashtag su TikTok. Fino ad ora, la maggior parte delle filosofie di TikTok hanno parlato dell’importanza degli hashtag: Rendono i video ricercabili, aiutano l’algoritmo di TikTok a classificare e organizzare i video per servirli alla giusta popolazione e aiutano ad estendere la portata del tuo video. Più recentemente, tuttavia, l’importanza degli hashtag è diminuita molto.

L’algoritmo di TikTok è molto più sofisticato. È in grado di determinare esattamente cosa c’è nel video senza bisogno di hashtag; quindi, è in grado di servire il video alle persone giuste. Se passi un po’ di tempo sulle tue analisi di TikTok, puoi vedere dove le persone trovano il video. La stragrande maggioranza delle visualizzazioni dei video non provengono dagli hashtag, ma dalla pagina Per te che viene consegnata loro attraverso l’algoritmo. Quindi il bisogno degli hashtag è scomparso.

 

Questo significa che i 300 caratteri disponibili da utilizzare come didascalia possono ora essere più strategici per includere le tue parole chiave e la tua storia.

Molti commercianti e marchi amano usare didascalie molto brevi, a volte solo un paio di parole, e poi seguirle con un mucchio di hashtag che sperano aiutino TikTok a categorizzare i loro video. Un metodo molto più efficace sarebbe quello di utilizzare tutti i 300 caratteri per raccontare una storia sul video.

 

Invece di usare la parola chiave “felice” con un’emoji e poi un mucchio di hashtag di cani sperando che TikTok li metta insieme, fidati dell’algoritmo di TikTok e scrivi una didascalia che dica qualcosa di più simile a “il mio cane mi ha portato questo regalo oggi. È difficile spiegare quanto mi abbia reso felice”.

Di nuovo, gli hashtag non sono necessari oggi come lo erano una volta. Ma le parole chiave nelle tue didascalie possono raccontare una storia molto più interessante di quanto potrebbero mai fare gli hashtag.

 

Infine, presta attenzione alle tue espressioni facciali, al tono della voce, all’energia e allo stato d’animo. Ognuno di essi gioca nel modo in cui i tuoi spettatori riceveranno i tuoi contenuti. Fortunatamente, ci sono alcuni modi in cui puoi aiutare a stimolare il giusto stato d’animo per la trasmissione dei tuoi contenuti. Puoi usare la musica, per esempio, per invocare una certa emozione.

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Come Modificare un Video di Tik Tok con VidClipper Editor

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie