Opzioni WhatsApp su iPhone: Cosa Sapere

Opzioni WhatsApp su iPhone: Cosa Sapere

Oggigiorno la tecnologia ha fatto passi da gigante anche sul fronte della telefonia mobile, con l’esplosione dei social network e delle chat di messaggistica istantanea. Due strumenti, questi ultimi, che hanno inciso e non poco sulla quotidianità della comunità mondiale alterando di fatto quelle che sono le relazioni sociali sfociando anche nell’ambito professionale.

Sempre più, infatti, vengono utilizzati i social come mezzo per raggiungere qualsivoglia target di riferimento sul piano marketing, dunque pubblicitario, ma anche dal punto di vista dei contatti tra persone distanti geograficamente parlando. Su tutti vi è WhatsApp, un applicativo scaricabile su diversi store mobile e che andiamo a conoscere meglio proprio in questo approfondimento.

Quindi vedremo come si usa, come aggiornarlo, perché in alcuni casi può non funzionare  bene, anche se alcuni step sono uguali tra iPhone e Android, su alcuni aspetti come navigare in incognito su WhatsApp e come rimuoverne il blocco.

Come si usa WhatsApp su iPhone?

Veniamo al primo punto della disamina in questione su WhatsApp, affrontando la tematica del suo utilizzo su iPhone. Esiste infatti una differenza tra i vari cellulari attualmente sul mercato, che si basano su software e sistemi operativi divergenti: Android, Apple e così via. Gli iPhone nello specifico hanno un sistema chiuso ed uno store proprio, mediante i quali il loro funzionamento avviene in maniera differente dalla concorrenza perlopiù imperniata su Android.

Per usare WhatsApp su iPhone bisogna prima di tutto scaricarlo, andando nell’Apple Store. Una volta qui si effettua la ricerca digitando il nome dell’applicativo in questione e si procede al download dell’applicazione cliccando sul pulsante “Ottieni”. Avviata l’applicazione occorre inserire il proprio numero di cellulare per creare l’account WhatsApp personale. Poi si prosegue con il settaggio del profilo modificando immagine ed eventualmente nickname. In aggiunta a ciò si può inserire una didascalia all’immagine di profilo che in qualche modo descrive il nostro stato o come avviene in molti altri casi vuole essere una nota di colore.

Come aggiornare WhatsApp 2023 iPhone?

Solitamente per aggiornare gli applicativi si va nello Store o nelle impostazioni del dispositivo per verificare la disponibilità di aggiornamenti appunto e nel caso effettuarli. O se si ha un settaggio degli aggiornamenti automatici essi avvengono automaticamente e non manualmente ad ogni accensione del cellulare o riavvio. Anche nel caso di iPhone non occorre far altro che andare nello Store, aprire il profilo personale e ricercare l’App Whatsapp per aggiornarla. Proprio come avviene anche per i cellulari Android: quindi una prassi velocissima per tenere sempre in funzione con l’ultimo modello disponibile il nostro applicativo social e di messaggistica.

Perché WhatsApp non funziona su iPhone?

A volte può accadere che su iPhone soprattutto vi siano alcuni crash dell’applicativo in questione di messaggistica. WhatsApp come altre app infatti può avere problematica più o meno importanti che compromettono il corretto funzionamento della chat/social. Talvolta basta compiere semplici step come la disattivazione di Drive o la disinstallazione di WhatsApp per resettare il tutto e far ripartire l’App. Altre volte, invece, queste procedure non bastano e allora si può ricorrere alla segnalazione della problematica poiché magari di natura personale al nostro dispositivo.

Può capire, anche se è davvero molto raro, che quando si tratta di tematiche regolamentate o ci si trovi in paesi a bassa libertà di informazione, che quest’app possa dare dei problemi. Certo, se si tratta semplicemente di leggere la lista dei casinò online aams in Italia è un conto ma se si fa pubblicità del gioco o si inviano messaggi automatici random può rappresentare un problema.

 

Come si fa a navigare in incognito su WhatsApp su iPhone?

Tra le tante possibilità che vi sono su WhatsApp oltre la messaggistica e la chat più in generale vi è anche quella di navigare in incognito. Basta andare nella sezione “Stato” e impostare la modalità aereo. Poi cliccare sullo stato da visualizzare, chiudere WhatsApp e cancellare tutte le schede di navigazione esplorate. In questo modo si avrà l’opportunità di visualizzare uno stato senza farlo sapere agli altri, proprio come avviene in modalità incognito. Ciò accade allo stesso modo su tutti i dispositivi e software mobile, indipendentemente che si tratti di Android o Apple e quindi iPhone.

Come togliere il blocco di WhatsApp su iPhone?

In ultimo andiamo ad analizzare un’altra componete di WhatsApp spesso attenzionata dall’utenza media: ossia il blocco contatti. Questa impostazione consente di bloccare utenti non graditi in modo da impedire loro di avviare una conversazione con noi. Un settaggio che però funziona in entrambi i sensi: si può bloccare ed essere bloccati ovviamente, per cui si tratta di un divieto di chat che può tranquillamente essere impostato e rimosso. Non serve fare altro che andare nella sezione “Privacy”, poi sulla voce “Blocco” della stessa, e attivare l’interruttore che abilita o disabilita questa funzione. Per sbloccare poi un utente che in precedenza abbiamo bloccato, basta andare nella conversazione con quest’ultimo e scorrere la finestra verso il basso fino a quando possibile.

Qui troveremo la scritta “hai bloccato questo account” e pigiando su avremo modo di disabilitare il blocco. Per tanto è possibile evidenziare come la suddetta funzione di WhatsApp sia utile da un lato ma anche limitante dall’altro. Infatti se risulta utilissima in caso di eccessiva intromissione ed insistenza altrui a cui bisogna mettere un freno, può al contrario limitare la nostra azione quando subiamo il blocco. Tante volte esso avviene in maniera eccessiva o addirittura ingiustificata, non di certo per motivazioni serie.

Note sono le conversazioni WhatsApp tra personaggi famosi che impediscono vicendevolmente la chat tramite blocco in seguito a discussioni anche banali. O ancora vi è l’esempio dei teenager, che usano questo strumento con troppa leggerezza generando poi anche reazioni piccate al di fuori del contesto virtuale della messaggistica in questione. Tutto questo per dire cosa: che WhatsApp al pari di altre applicazioni e social network ha una grandissima utilità se usato in modo corretto.

Esso è uno strumento potentissimo poiché ha accorciato le distanze nel mondo, avvicinando mediante messaggi e chiamate o videochiamate gli utenti/persone del globo separati da migliaia di chilometri. Al contempo però può risultare un’arma a doppio taglio se lo si usa con estrema leggerezza e incoscienza, come nel caso della funzione di blocco sopra descritta. Occorre quindi prestare sempre la massima attenzione a ciò che si fa, non solo nella realtà di tutti i giorni ma anche nella controparte digitale.

Change privacy settings