Come Risolvere L’Errore “La Tua Connessione Non è Privata”

Come Risolvere L'Errore "La Tua Connessione Non è Privata"
 

 

I visitatori vedono un messaggio di errore sul tuo sito WordPress che dice “La tua connessione non è privata”? Sei preoccupato di perdere traffico e vendite?

 

L’errore può impedire alle persone di venire sul tuo sito web e, quel che è peggio, potrebbero non visitarlo più perché non si fidano che il tuo sito sia sicuro.

Il messaggio “La tua connessione non è privata” può apparire per una serie di ragioni ma, fortunatamente, è facile da risolvere.

In questa guida passo dopo passo, ti spiegheremo perché stai vedendo questo errore e come risolvere il problema.

 

Ti può interessare: I migliori 5 software per la firma digitale gratis

 

 

Cos’è l’errore “La tua connessione non è privata”?

In termini più semplici, il messaggio di errore “La tua connessione non è privata” appare perché il browser come Google o Firefox ha contrassegnato il tuo sito come insicuro o inaffidabile.

Questo accade spesso quando c’è un problema con la tua connessione SSL o il browser non è in grado di verificare il certificato SSL.

 

Di solito, i web host rilasciano certificati SSL gratuiti per proteggere il tuo sito web. Per esempio, con ogni piano Bluehost, ottieni un certificato SSL gratuito insieme ad un nome di dominio per 12 mesi.

Se non hai un certificato SSL installato, puoi risolvere il problema procurandotelo subito. Un certificato SSL assicura che tutti i dati inviati al e dal tuo sito web siano criptati e al sicuro dagli hacker. Una volta attivato sul tuo sito, vedrai un lucchetto accanto all’URL del tuo sito nella barra degli indirizzi.

 

 

Se hai già SSL e stai vedendo questo errore, ti mostreremo come sistemare la tua connessione SSL, tuttavia, dobbiamo aggiungere che a volte questo errore appare sui browser dei visitatori a causa di un problema da parte loro.

Potrebbe essere causato dalla loro rete WiFi o dal loro sistema operativo. Per esempio, se stanno usando una rete WiFi pubblica non protetta, il browser che stanno usando mostrerà questo messaggio.

Quindi copriremo i passi che puoi fare su entrambi i lati: il browser e il certificato SSL del tuo sito web. Ecco cosa faremo per rimuovere l’errore ‘La tua connessione non è privata’.

 

Se hai già provato alcune soluzioni, sentiti libero di passare a quella che pensi possa aiutare a risolvere il problema. Detto questo, cominciamo.

 

 

Passi per risolvere l’errore “La tua connessione non è privata”?

Ci sono molti passi che puoi fare per rimuovere l’errore che stai vedendo sul tuo browser che dice “La tua connessione non è privata”. Inizieremo con i più semplici e scenderemo verso il basso.

Controlla le impostazioni del browser
Questo messaggio di errore di sicurezza viene visualizzato dal tuo browser, quindi iniziamo da lì, controllando se è un problema del browser.

 

1. Ricarica la pagina

Il modo più semplice per superare gli errori del browser è quello di aggiornare la pagina. Questo ristabilisce la connessione SSL e la pagina di solito si carica senza l’errore.

Puoi farlo facilmente utilizzando la scorciatoia da tastiera Command + R su Mac o il pulsante CTRL + Reload su Windows. Questo funziona quasi sempre.

Puoi anche provare a chiudere il tuo browser e aprire una nuova sessione. Poi prova a visitare il tuo sito web per vedere se l’errore è scomparso.

 

 

2. Cancella la cronologia di navigazione

Se hai visitato un sito web in precedenza, il tuo browser memorizza quei dati nella sua cache. Questo significa che il tuo browser può visualizzare dati vecchi o non aggiornati quando provi a visitare lo stesso sito.

Puoi cancellare la cache e i cookie per resettare il tuo browser. Ti mostreremo come farlo con Google Chrome, tuttavia i passi sono simili per gli altri browser.

Tieni presente che quando lo farai, sarai disconnesso da tutti i siti web e dalle sessioni. Dovrai inserire le tue credenziali e accedere nuovamente.

Nella tua finestra di Chrome, vedrai un menu a tre punti nell’angolo in alto a destra. Apri il menu e seleziona Altri strumenti ” Cancella dati di navigazione.

 

Questo ti porterà alla pagina delle impostazioni di Chrome e vedrai apparire il popup ‘Cancella dati di navigazione‘.

 

Sotto Impostazioni di base, imposta l’intervallo di tempo come “Tutto il tempo”. Assicurati di aver spuntato le caselle “Cookie e altri dati del sito” e “Immagini e file nella cache”.

Poi premi il pulsante “Cancella dati” e i tuoi dati di navigazione saranno cancellati.

Una volta fatto questo, puoi visitare di nuovo il tuo sito web con una nuova connessione al server del tuo sito web.

 

 

3. Prova la modalità in incognito

Se non vuoi cancellare i tuoi dati di navigazione, puoi accedere al tuo sito web utilizzando la modalità in incognito. Quando vai in incognito, il tuo browser non utilizzerà o memorizzerà alcun dato del sito web sul tuo computer.

Per accedere alla modalità in incognito o privata, clicca sui tre puntini nell’angolo in alto a destra del tuo browser.

Ora clicca sul pulsante Nuova finestra in incognito e visita il sito a cui stai cercando di accedere.

 

 

4. Usa un altro browser

A volte, i messaggi di errore possono essere specifici di un solo browser. Puoi provare a visitare il sito web su altri browser. Alcuni popolari includono Chrome, Mozilla Firefox, Edge, Opera, Safari e Internet Explorer.

Se trovi che l’errore si verifica solo su un browser, disinstalla e reinstalla semplicemente il browser. Questo dovrebbe risolvere il problema.

Se non è un problema specifico del browser, abbiamo altri passi che puoi provare qui sotto.

 

 

Controlla le impostazioni di sistema del browser o del dispositivo

A volte, se le impostazioni del tuo dispositivo non sono aggiornate o se stai utilizzando un software di sicurezza, possono causare questi tipi di problemi al browser.

 

1. Controlla la data e l’ora del computer

Ci sono volte in cui la data e l’ora del tuo sistema operativo non sono impostate correttamente. Questo può causare l’errore “La tua connessione non è privata” perché il tuo browser si basa sulle impostazioni di data e ora del tuo computer per controllare la validità di un certificato SSL.

In parole povere, questo significa che il tuo certificato SSL può sembrare non valido o scaduto perché la tua data e ora sono sbagliate.

 

Impostare l’ora corretta dovrebbe eliminare l’errore.

Troverai le impostazioni di data e ora sotto Impostazioni ” Tempo e lingua ” Data e ora in Windows. Se stai usando Mac OS, queste impostazioni sono in Preferenze di sistema ” Data e ora.

L’opzione migliore è impostare la data e l’ora automaticamente e impostare il fuso orario automaticamente.

Una volta aggiornato, aggiorna il tuo browser e rivisita il tuo sito.

 

 

2. Spegni l’antivirus

Se hai un programma antivirus potrebbe causare problemi se non riconosce correttamente il tuo certificato SSL. Disattivare temporaneamente il tuo software antivirus potrebbe aiutarti. Poi, apri il tuo sito per vedere se l’errore persiste.

 

 

3. Disattivare la VPN

Una VPN utilizza un server remoto per nascondere il tuo indirizzo IP in modo che tu possa rimanere anonimo online. Questo tipo di software utilizza livelli di sicurezza che a volte possono bloccare alcuni certificati SSL. Ti consigliamo di disattivare il tuo servizio VPN e riprovare.

Se tutte queste misure non funzionano, dovrai controllare se c’è un problema con il tuo sito web o con il certificato SSL. Ti guideremo attraverso i passi successivi.

 

Leggi anche:  I10 Migliori hosting Google Cloud per WordPress

 

 

Controlla le impostazioni del tuo sito web e il certificato SSL

 

Il tuo certificato SSL cripta tutti i dati inviati al e dal tuo sito web. Questo rende sicura la connessione tra il tuo server e i browser dei visitatori.

Se un hacker cerca di rubare i dati mentre sono in transito, otterrà un mucchio di codice incomprensibile. Quindi non saranno in grado di usarlo.

 

Se il tuo certificato SSL non è valido o è configurato in modo errato, i browser possono visualizzare l’errore “La tua connessione non è privata”.

 

Ecco cosa devi fare se pensi che possa essere un errore causato dal tuo sito web:

 

1. Cancella la cache del sito web

Simile alla cache del browser, puoi cancellare la cache del tuo sito web. Ci sono molti plugin per cancellare la cache del tuo sito web con un solo clic.

 

 

2. Controlla la data di scadenza

 

Il primo punto di controllo sarebbe quello di vedere se il tuo certificato SSL è valido.

Puoi controllare la data di scadenza del tuo certificato cliccando sull’icona del lucchetto accanto al tuo sito web e selezionando l’opzione ‘La connessione è sicura‘.

 

Nello stesso menu, puoi vedere lo stato SSL. Clicca su “Il certificato è valido” per vedere i dettagli.

Apparirà un popup con i dettagli del tuo certificato SSL. Puoi vedere la data di scadenza e altri dettagli.

 

Nel caso in cui il tuo certificato mostri qui scaduto o non valido, allora avrai bisogno di reinstallare il tuo certificato all’interno del tuo account di web hosting.

 

 

3. Controlla il nome di dominio del certificato

Se recentemente hai migrato il tuo sito ad un nuovo nome di dominio, hai fatto dei cambiamenti importanti o hai anche installato un certificato SSL, questo errore potrebbe apparire a causa del nome di dominio sbagliato aggiunto al certificato.

Il modo più semplice per verificarlo è contattare il tuo web host e chiedere queste informazioni. Puoi anche controllarlo tu stesso accedendo al tuo certificato SSL all’interno del tuo cruscotto di web hosting.

 

Se non riesci a trovarlo lì, puoi accedere al cPanel del tuo account di hosting e trovare la sezione SSL/TLS.

Clicca su Genera, visualizza, carica o cancella certificati SSL. Questo ti porterà ad una nuova pagina dove potrai visualizzare i suoi dettagli e controllare il nome del dominio primario.

 

4. Controlla Google Search Console

Quando installi un certificato SSL, dovrai far sapere a Google che hai fatto il cambiamento. Puoi fare questo cambiamento all’interno di Google Search Console e cambiare il nome della proprietà in “https://”.

Se salti questo passaggio, Google continuerà a raccogliere dati dalla versione HTTP del tuo sito e mostrerà l’avviso ‘non privato’.

Per aggiornare il tuo sito a HTTP, avrai bisogno di un account Google Search Console e un account Google Analytics. Se non li hai, ti conviene registrarti per un account ora e aggiungervi la tua proprietà.

 

Una volta che sei dentro la dashboard, vai su Sitemaps e ripresenta la tua sitemap con la versione HTTPs aggiornata.

 

Nel caso tu abbia aggiunto qualche file di disavow link su Search Console, apri lo strumento di disavow di Google e clicca sulla tua versione HTTP. Dovrai scaricare il file e caricarlo sul nuovo profilo.

Poi cancella definitivamente il vecchio profilo per evitare qualsiasi conflitto.

Ora vai al tuo account Google Analytics, vai su Admin “ Impostazioni proprietà ” Nome proprietà. Qui, usa il menu a tendina per selezionare ‘https://‘.

 

Dovrai ripetere questo passaggio nella scheda Impostazioni di visualizzazione. Vai alla sezione URL del sito web e seleziona ‘https://‘.

 

Con questo, hai spostato con successo il tuo sito web da HTTP a HTTPS. Questo risolverà il ‘La tua connessione non è privata’.

 

 

5. Risolvi i problemi di contenuto misto

Quando migri da HTTP a HTTP, ci sono possibilità che alcune pagine, specialmente quelle vecchie, rimangano su URL HTTP.

Questo si traduce in un contenuto misto sul tuo sito e i browser potrebbero visualizzare l’errore “non privato” su alcune pagine o addirittura su tutte le pagine del tuo sito.

Fortunatamente, non devi cercare manualmente le pagine di errore. Ci sono plugin che lo fanno per te come Really Simple SSL o SSL Insecure Content Fixer.

 

Una volta installato uno di questi plugin, dovrai solo cliccare su un pulsante per risolvere i problemi di contenuto combinato. Poi il messaggio di avvertimento dovrebbe sparire.

 

 

6. Prova il server SSL

Infine, puoi assicurarti che tutte le impostazioni di configurazione funzionino correttamente eseguendo un test del server SSL.

 

È uno strumento gratuito dove puoi semplicemente inserire il tuo nome di dominio ed eseguire il test per ottenere un’analisi profonda sul tuo certificato SSL.

Questo include il protocollo TLS, il test cross-browser e i controlli di configurazione SSL/HTTPs. Lo scanner ti mostrerà anche i dettagli di ogni test insieme a tutti gli errori che trova.

 

Questi sono tutti i passi che puoi fare per risolvere l’errore “La tua connessione non è privata”. Speriamo che tu abbia trovato questo tutorial utile per risolvere il messaggio di avvertimento.

Per migliorare la sicurezza del tuo sito web, ti consigliamo di assicurarti di avere le basi giuste.

 

Per prima cosa, usa sempre un host web affidabile come Bluehost, HostGator o SiteGround. Questi host hanno robuste misure di sicurezza implementate per proteggere il tuo sito da hacker e altri elementi dannosi.

In secondo luogo, ti consigliamo di installare un plugin di sicurezza come Sucuri per monitorare e scansionare il tuo sito web regolarmente. Sucuri metterà anche un firewall per filtrare i bot cattivi, il traffico malevolo e gli spammer.

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Imparare restando a casa: Con Accademia domani 120 Corsi a 59 Euro

 

[wpmoneyclick id=”7237″ /]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie