Come Riconoscere e Eliminare i Backlink Dannosi

Come Riconoscere e Eliminare i Backlink Dannosi

 

Qual è l’unico obiettivo che i proprietari di siti web sognano di raggiungere? Vogliono che i loro siti web appaiano in cima ai risultati dei motori di ricerca.

 

I backlink di alta qualità sono vitali per rendere questo sogno una realtà. Questo significa che il controllo dei backlink e la rimozione dei backlink cattivi sono passi essenziali che i proprietari di siti web devono fare regolarmente.

Esempi di cattivi backlink includono link provenienti da siti web stranieri, link con testi duplicati, link con anchor text troppo ottimizzati e link provenienti dalle sezioni dei commenti di altri siti web.

 

In precedenza, i proprietari di siti web erano in grado di ottenere un alto posizionamento nei motori di ricerca ottenendo un enorme numero di backlink. Se la cavavano facilmente con tattiche black hat come backlink tossici, sponsorizzati e spam. Ma questo non è il caso oggi. I siti web con backlink innaturali e sospetti subiscono penalizzazioni e vengono portati in fondo ai risultati dei motori di ricerca.

I cattivi backlink significano semplicemente cattive notizie. Quindi, hai bisogno di rimuovere i backlink cattivi che possono avere un impatto negativo sul posizionamento e l’autorità del tuo sito. Scaviamo più a fondo per capire perché rimuovere i backlink cattivi è di fondamentale importanza.

 

Leggi anche: Come Utilizzare lo Strumento Disavow di Google per un Migliore Posizionamento

 

 

L’importanza di rimuovere i cattivi backlink

 

Come forse già sai, i backlink sono un aspetto estremamente importante della tua strategia SEO. Quando il tuo sito attrae molti backlink da siti autorevoli, funziona come un timbro di approvazione. Segnala ai motori di ricerca che gli altri pensano a te come ad una fonte di informazioni affidabile. Questo è ciò che fa decidere ai motori di ricerca se il tuo sito merita un alto posizionamento.

La qualità dei backlink ha guadagnato ancora più importanza con l’aggiornamento di Google Penguin nel 2012. Il suo scopo principale è quello di trovare e penalizzare i siti che adottano pratiche dubbie di backlink.

 

Quando il tuo sito ha molti backlink cattivi, mette in dubbio la tua credibilità. Mostra che hai fatto ricorso a mezzi sospetti e innaturali per ottenere quei link, il che fa scattare il filtro anti-spam di Google e può far penalizzare il tuo sito. Inoltre, è probabile che il tuo sito web assista ad un enorme calo nelle classifiche dei motori di ricerca e potrebbe anche essere bandito da Google.

Poiché tutte queste conseguenze possono ostacolare gravemente la crescita del tuo business, è essenziale rimuovere i cattivi backlink.

 

Nota:

Nel 2016, Penguin è diventato parte dell’algoritmo di ricerca principale di Google. Il motore di ricerca ora monitora anche i siti per le possibilità di spam, in tempo reale. Questo indica una cosa – i proprietari di siti web devono fare in modo di rimuovere regolarmente i cattivi backlink.

Ora, discutiamo i vari tipi di backlink cattivi, così sarai ben consapevole di quali devi rimuovere.

 

 

Tipi cattivi di Backlink

 

La qualità del sito web che linka è ciò che differenzia i backlink cattivi dai backlink buoni. In altre parole, i cattivi backlink sono i link che arrivano al tuo sito da siti web irrilevanti, poco autorevoli e/o sospetti.

 

I cattivi backlink possono essere suddivisi in diverse categorie in base al tipo di sito web da cui provengono. Discutiamo i vari tipi di backlink cattivi che puoi incontrare:

 

1. Link a livello di sito

Questi sono i link che appaiono su ogni pagina di un sito web. Di solito appaiono nella sezione della barra laterale, nell’intestazione e nel piè di pagina.

Prima dell’introduzione dell’aggiornamento di Google Penguin, i proprietari di siti implementavano ampiamente questa tecnica per guadagnare molti backlink velocemente. Ma questo è ora considerato innaturale e può far penalizzare il tuo sito web. È meglio avere un backlink proveniente da un dominio autorevole piuttosto che diversi backlink da un dominio a bassa autorità.

 

 

2. Link di directory

Le iscrizioni alle directory web sono uno dei modi migliori per guadagnare organicamente backlink di alta qualità. Ma questo è applicabile solo alle directory ad alta autorevolezza che hanno rilevanza per la tua nicchia. Nel caso in cui il tuo sito abbia molti backlink provenienti da directory di bassa qualità e casuali, è probabile che venga penalizzato.

 

 

3. Link dai commenti dei blog

C’è un’alta probabilità che tu possa esserti imbattuto in una marea di spam nelle sezioni dei commenti di un blog. Questi tipi di commenti, che spesso hanno link ad altri siti, sono contrassegnati come nofollow in modo che Google non li indicizzi. Quando questi tipi di commenti spam si collegano al tuo sito web, hanno un impatto negativo sul tuo profilo di link in entrata.

 

 

4. Link con testi di ancoraggio sovraottimizzati

 

Capiamo questo con un esempio. Supponiamo che tu sia il proprietario di un negozio di borse. Se molti siti web rimandano al tuo sito usando “borse firmate” come anchor text, Google lo considererà innaturale. Una cosa del genere fa sì che il tuo sito venga penalizzato.

Altri esempi di cattivi link o link innaturali sono quelli che provengono dalle fonti menzionate di seguito:

  • Blogrolls
  • Reti di link
  • Link del profilo e firme
  • Forum

 

 

Come rimuovere i backlink cattivi?

Questa guida passo dopo passo ti aiuterà ad identificare e rimuovere i backlink cattivi.

 

 

1. Raccogli i dati dei tuoi backlink

 

Come primo passo, dovresti creare una lista che contenga tutti i backlink che arrivano al tuo sito web da diverse fonti. Per questo, puoi utilizzare Google Search Console (assicurati che il tuo dominio sia collegato a Google Analytics). Segui questi passi per farlo:

 

  1. Vai a Google Search Console
  2. Clicca su “Traffico di ricerca
  3. Seleziona “Link al tuo sito
  4. Clicca su “più” dalla sezione “Chi collega di più” quando si apre una nuova pagina
  5. Clicca su “Scarica altri link di esempio

 

Riconoscere i Backlink Dannosi

 

Con questo, ottieni una lista di tutti i tuoi backlink in formato CSV.

 

 

2. Trovare i cattivi backlink

 

Ora, come trovare i backlink cattivi dalla lista? Per identificare i backlink cattivi, devi controllare manualmente tutti i backlink. Quando controlli un backlink, guarda se il contenuto del link è rilevante per il tuo sito. Se questo non è il caso, significa che il backlink potrebbe non aggiungere molto valore al tuo profilo di link in entrata.

Durante questo periodo, puoi anche utilizzare il backlink checker di SpyFu per identificare rapidamente i backlink tossici. Tutto quello che devi fare è inserire l’URL del tuo sito web e cliccare su “cerca”. Ti fornirà una lista di siti classificati da Google che si collegano a te insieme alla qualità del loro dominio (la lista non includerà siti che Google non ha indicizzato).

Ora, per identificare i cattivi backlink dalla lista, trova e nota i siti web con una qualità di dominio inferiore.

Suggerimento: fai in modo di controllare il punteggio di spam dei siti web nella lista. Per questo, puoi visitare Link Explorer. Tutto quello che devi fare è digitare l’URL del sito web e potrai vedere il punteggio di spam del sito. Un sito con un alto punteggio di spam può avere un impatto negativo sui tuoi sforzi di SEO.

 

 

3. Rimuovere i cattivi backlink

Ora sappiamo come trovare i backlink cattivi. Ma come rimuovere questi backlink cattivi? Per questo, devi contattare i webmaster o i proprietari dei siti web che li collegano. Devi chiedere loro di rimuovere i backlink. Assicurati di fargli sapere la posizione esatta del backlink che vuoi far rimuovere.

 

 

4. Traccia, traccia, e traccia

Solo l’invio di una richiesta di cancellazione ai proprietari e ai webmaster dei siti web che li collegano non sarà sufficiente per ottenere la rimozione dei cattivi backlink. Devi monitorare se hanno accettato la tua richiesta e se hanno fatto il necessario. Nel caso in cui non abbiano intrapreso l’azione richiesta, invia loro una mail di follow-up entro 5-10 giorni.

 

 

5. Disconosci i restanti backlink cattivi

Cosa dovresti fare se i webmaster si rifiutano di rimuovere i backlink cattivi o semplicemente non rispondono? Fortunatamente, Google ti permette di cancellare i backlink che non vuoi siano associati al tuo sito.

 

 

Come disconoscere i backlink?

Come primo passo, compila una lista di link da eliminare in un foglio di calcolo Excel. Successivamente, vai allo strumento Disavow Links di Google e carica la tua lista. Facendo questo, informi Google di non prendere in considerazione questi link al momento di determinare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca.

 

VERIFICA I TUOI BACKLINK

 

Conclusione

 

Ora che sai come trovare e rimuovere i cattivi backlink, è importante controllarli e rimuoverli in modo che il tuo sito web non venga penalizzato. Il modo migliore per farlo è quello di effettuare dei backlink audit per conoscere i backlink tossici e prendere le misure necessarie per rimuoverli. Con diversi strumenti a tua disposizione, puoi facilmente cercare i backlink di bassa qualità e fare in modo di rimuoverli.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Pubblicizza I Blog Con Aggregatori di Notizie