Home / Utilità / Come Fare Una Pec da Privato – Link e Guida

Come Fare Una Pec da Privato – Link e Guida

Come fare una pec

Che cos’è la PEC?

Oramai sarai al corrente di che cosa sia un’indirizzo e-mail e della sua utilità. La PEC, cioè la Posta Elettronica Certificata, risponde alle medesime caratteristiche. Si tratta pertanto di un indirizzo e-mail ideale per scambiarsi messaggi e documenti di vario tipo.

La sostanziale differenza consiste nella validità giuridica dei documenti che vengono inviati e ricevuti via e-mail rispetto a quelli che invece utilizzano un indirizzo PEC; è questa la ragione fondamentale per la quale quest’ultima è stata costituita.
Ogni notizia, documento o messaggio che viene inviato attraverso un indirizzo PEC ha lo stesso valore di una lettera raccomandata, e non può essere ignorato né da chi lo riceve né da chi lo ha composto; ha un valore legale.

 

Perché la PEC?

Ti starai sicuramente chiedendo come fare una PEC e quali siano i requisiti per averne una; posso dirti che è molto utile alle aziende per regolare i rapporti commerciali con la certezza che i messaggi non finiscano in cartelle spam ed essere totalmente ignorati, creando dei problemi.

Per quanto riguarda i privati tuttora non c’è l’abitudine a fare un uso quotidiano della PEC, eppure sarebbe già una buona abitudine. Colui che sa come fare una PEC può dialogare a distanza con l’amministratore condominiale, con le aziende che gestiscono le utenze di casa, con i negozi nei quali si sono effettuati contratti d’acquisto, con gli uffici pubblici e molto altro, con la certezza che quanto scritto ha un valore e può quindi essere impugnato in sede legale.

Tutto ciò non vuol essere una minaccia, ma ti aiuta ad evitare rapporti con coloro che non fanno della serietà la loro miglior ragione di vita.

 

Come fare una PEC

A differenza delle aziende che hanno l’obbligo di richiedere una PEC per quanto stabilito dalla recente legislazione, un privato non è costretto ad avere neppure un indirizzo e-mail tradizionale. Resta indubbia la sua utilità della quale tu stesso non puoi più fare a meno.

Richiedere una PEC è un’operazione semplice che comporta pochissimi passaggi; è necessario precisare che attualmente non esistono portali che offrono il servizio gratuitamente, se non Register.it  e LegalMail , che prevedono un periodo di prova gratuito di 6 mesi. In ogni caso gli abbonamenti annuali non sono costosissimi; Register.it per esempio, prevede un costo di 2,08 euro IVA esclusa al mese.

Come fare una PEC quindi? Scegliamo per esempio Register.it; il sito si presenta con una grafica moderna e ti richiede prima di tutto la registrazione, da effettuarsi attraverso un indirizzo e-mail qualsiasi. In tal modo puoi usufruire del servizio e disporre del pannello di controllo che molti siti mettono a disposizione degli utenti registrati.
Fatto ciò non ti resta che eseguire quanto segue:

– Clicca su PEC, sotto il menù ‘ i tuoi prodotti‘ e attiva la tua nuova casella di posta;

– Compila l’apposito modulo dopo aver precisato di essere una persona fisica, semplicemente scegliendo fra privato e società;

– Stampa il modulo e dopo esserti accertato della correttezza dei dati inseriti, sottoscrivilo;

– Scansiona il documento mediante una stampante multifunzione e aggiungi la tua carta d’identità, accertandoti che sia in corso di validità;

– Esegui l’upload di entrambi i documenti all’indirizzo attivazioni@pec-email.com.

Non ti resta che attendere la conferma e la tua nuova casella PEC sarà disponibile.
Questo esempio consiste nel preciso procedimento richiesto dal portale Register.it, ma anche per gli altri siti le modalità sono pressoché identiche. La PEC Postacert di Poste Italiane, prevede un procedimento più rapido, più che altro perché all’atto della registrazione al sito, vengono inseriti subito tutti i tuoi dati personali, riutilizzati successivamente anche per l’attivazione della posta elettronica.

 

Altri portali che offrono il servizio PEC

Attualmente sono parecchi i siti che offrono questo genere di servizio; oltre a LegalMail, PostaCert e Register.it puoi trovare:

ARUBA; propone più database dal costo differente. Si passa dai 5 ai 40 euro + IVA annuali;

LiberoPEC; ha un costo di 25 euro + IVA all’anno;

KolstPEC; propone più database e si passa dai 5 ai 20 euro + IVA annuali.

 

Recandoti su questi portali puoi trovare ulteriori approfondimenti sulle offerte e scegliere la più consona alle tue esigenze.

 

Se ti è piaciuto questo articolo che spiega Come Fare Una Pec da Privato, ti consiglio di leggere anche: Come Configurare Email Su Android