Recensione Soundcore Life P3 – Migliore alternativa agli AirPods?

Recensione Soundcore Life P3

 

Il marchio audio di Anker, chiamato Soundcore, riesce regolarmente a battere la concorrenza con i suoi earbuds wireless economici ma impressionanti.

 

E l’ultimo prodotto dell’azienda porta le cose ad un nuovo livello. Gli auricolari Soundcore Life P3 costano solo 80 dollari, ma offrono una qualità audio impressionante con bassi stellari, solide modalità ANC e Ambient e un’app che non fa schifo.

 

Per quanto mi riguarda, i Life P3 possono essere i migliori auricolari a stelo che non sono prodotti da Apple. E anche se i Life P3 sono abbastanza diversi dagli AirPods, sono una delle uniche “alternative agli AirPods” che penso valga la pena prendere sul serio.

 

Ti può interessare: I Migliori Caricabatterie Wireless Per Ogni Esigenza

 

 

Specifiche

Driver: 11mm
Peso degli auricolari: 4,5 grammi ciascuno
Peso della custodia: 54,5 grammi (63,5 grammi con gli auricolari)
Cancellazione attiva del rumore: Sì
Modalità di trasparenza: Sì
Modalità singolo auricolare: Sì
Bluetooth: 5.0
Codecs: AAC, SBC
Durata della batteria: 7 ore con gli auricolari, 28 ore con la custodia; 35 ore in totale
Cavo di ricarica: USB-C
Tempo di ricarica: da 2 a 3 ore
Ricarica wireless: Qi
Tipo di controllo: Controlli touch (personalizzabili)
Suggerimenti aggiuntivi: Piccolo, Medio, Grande, XL
Risposta in frequenza: 20 – 20.000Hz
Valutazione IP: IPX5

 

 

Design confortevole, qualità costruttiva solida

 

Come la maggior parte degli auricolari Soundcore, i Life P3 hanno un comodo design a stelo. Sembrano molto simili agli AirPods, anche se sono disponibili in diversi colori (incluso uno splendido rosso corallo) e hanno gli auricolari in silicone.

E questa è la prima area in cui Soundcore guadagna punti: i Life P3 sono dotati di cinque set di auricolari, perfettamente dimensionati per i fori delle orecchie piccoli, medi e giganteschi. Un test in-app ti aiuta a scegliere quali auricolari si adattano meglio a te, il che è molto importante, dato che le funzioni ANC e Trasparenza di Life P3 non funzionano se le tue orecchie non sono sigillate correttamente. (Molti produttori di auricolari sembrano trascurare questo dettaglio).

 

Una volta trovati gli auricolari giusti, i Soundcore Life P3 sono molto comodi e sicuri. Non cadranno durante un viaggio in palestra (a differenza delle AirPods) e il loro grado di resistenza al sudore IPX5 assicura che non subiranno una rottura catastrofica durante un allenamento intenso, supponendo che tu non sia completamente inzuppato di sudore.

Ancora meglio, la qualità costruttiva è fantastica. Le Life P3 sono leggere, ma si sentono solide e non hanno bordi appuntiti di plastica. Lo stesso vale per la custodia di ricarica, che ha un bel coperchio a molla (per il funzionamento con una sola mano), tre LED per mostrare la durata della batteria e un pulsante di sincronizzazione per aiutarti ad associare rapidamente le Life P3 a un nuovo dispositivo.

 

Per quanto riguarda la durata della batteria, Soundcore promette 7 ore di riproduzione continua o un totale di 35 ore con la custodia di ricarica (che si ricarica tramite USB-C). Questi numeri scendono a 6 ore e 30 ore con ANC attivato. Questa è la cosa che meno preferisco testare: indossare gli auricolari per più di qualche ora fa schifo. Ma sono riuscito a svuotare i Soundcore Life P3 un paio di volte, e sono scesi al di sotto della durata della batteria pubblicizzata solo quando le sessioni di ascolto includevano una lunga telefonata.

 

 

Suono incredibilmente buono per il prezzo

 

Un buon suono può distinguere un paio di auricolari e sono felice di dire che le Life P3 offrono una qualità del suono davvero impressionante per il loro prezzo. I bassi sono il punto forte: le Life P3 sono dotate di grandi driver da 11 mm, quindi hanno un sacco di rumore.

Il profilo sonoro predefinito delle Life P3 è caldo e soddisfacente, specialmente per la musica dance, hip-hop e R&B moderno. Mentre le Life P3 non hanno il suono piatto “da studio” delle AirPods di Apple, penso che alcune persone preferiranno l’enfasi di Soundcore sui bassi.

E per coloro che vanno assolutamente pazzi per la musica rimbombante, l’applicazione di Soundcore include una levetta BassUp per aumentare le basse frequenze. A Soundcore piace includere BassUp nella maggior parte dei suoi prodotti audio e anche se di solito odio questa funzione, è piuttosto divertente da usare con gli auricolari Life P3.

 

Leggi anche: Recensione Sulla Cuffia Roccat Syn Pro Air

 

 

Naturalmente, l’applicazione Soundcore ti permette di scegliere tra varie impostazioni sonore preimpostate e puoi anche costruire dei preset personalizzati con un EQ a otto bande. Ma ho scoperto che anche con impostazioni di equalizzazione più conservative, le Life P3 funzionano meglio con la musica contemporanea. Le tracce registrate prima degli anni ’80 non si traducono perfettamente su questi auricolari, almeno non per me.

Voglio anche lodare le Life P3 per il loro soundstage. Gli effetti stereo si sentono super ampi con questi auricolari e posso sentire chiaramente quando un suono è stato spostato sul canale destro o sinistro. È un’altra cosa che non mi aspettavo per 80 euro.

 

Sfortunatamente, la qualità delle chiamate fa schifo. Ci sono tre microfoni in ogni auricolare, ma il suono che raccolgono è silenzioso e metallico. Detto questo, non ho riscontrato alcuna caduta di segnale e la qualità delle chiamate è rimasta utilizzabile sia all’interno che all’esterno.

 

Soundcore ha anche trascurato di includere aptX con le Life P3. Questo codec massimizzerebbe la qualità del suono sui dispositivi Android, anche se non credo che la persona media noterebbe la differenza. È un peccato che i produttori continuino a trascurare questa tecnologia nei prodotti di fascia media.

 

 

Controlli touch inaspettati

 

Grazie ai robusti controlli touch, puoi regolare la maggior parte delle impostazioni del Life P3 senza tirare fuori il tuo telefono. C’è il supporto per la riproduzione e la pausa, la possibilità di attivare le modalità ANC e Ambient e anche un comando “tocca e tieni premuto” che porta a Google Assistant o Siri.

Questi controlli tattili richiedono che tu tocchi due volte gli auricolari, il che dovrebbe prevenire input accidentali. Inoltre, puoi personalizzare i controlli dall’applicazione Soundcore – un’opzione comoda per coloro che vogliono controlli a tocco singolo.

 

Ecco il mio problema: i controlli touch sono imprevedibili. Non sono sempre reattivi, quindi spesso mi ritrovo a toccare gli auricolari più e più volte solo per mettere in pausa la musica. Non aiuta il fatto che i controlli sono lenti, quindi devo sempre aspettare un secondo per vedere se gli auricolari sono pignoli o se stanno solo prendendo tempo.

Inoltre, non c’è il rilevamento dell’orecchio. Questa caratteristica fa sì che gli auricolari si mettano automaticamente in pausa quando li rimuovi dalle orecchie e sarebbe davvero bello averla nelle Life P3, considerando i controlli touch poco efficienti.

 

 

Modalità ANC e Ambientali utilizzabili

 

Non ci si può davvero aspettare che un paio di auricolari da 80 euro offrano un ANC di classe mondiale. Detto questo, Soundcore è riuscita a tirare fuori qualcosa di speciale e raccomanderei volentieri questi auricolari a chiunque cerchi una soluzione economica per la cancellazione del rumore.

Le Life P3 sono sorprendentemente brave a bloccare il rombo di un motore o il suono di un condizionatore d’aria. Puoi controllare l’ANC al volo toccando il padiglione sinistro o aprendo l’applicazione Soundcore per regolare l’intensità dell’ANC.

 

La mia unica lamentela principale è che la modalità ANC più forte, chiamata Trasporto, riduce notevolmente la qualità della musica. Non al livello degli auricolari ANC di prezzo simile, ma abbastanza per farmi raggiungere un prodotto più costoso quando so che sarò in un ambiente super rumoroso.

Soundcore ha anche fatto centro con la “modalità ambiente”, che è il nome dell’azienda per la modalità trasparenza. Funziona: io uso la modalità Ambient per far entrare il rumore esterno mentre cucino, perché mi evita di tirare fuori gli auricolari quando qualcuno decide di disturbarmi. (Detto questo, ho scoperto che la modalità Trasparenza di Apple è un po’ più efficace).

 

 

Adoro l’app!

 

Ci sono molte cose che odio delle cuffie e degli auricolari Bluetooth. Ma le app per cuffie occupano un posto speciale e buio nel mio cuore e le evito il più possibile. L’app Soundcore (iOS/Android) è un’eccezione; è eccellente.

Ho già menzionato alcune delle molte caratteristiche dell’app: puoi scegliere tra profili audio preimpostati, costruire equazioni personalizzate, regolare l’intensità dell’ANC ed eseguire un test per trovare quale auricolare si adatta meglio a te. Queste cose sono abbastanza comuni, quindi perché l’app Soundcore è così speciale?

 

In poche parole, l’applicazione è facile da usare e non mi ha dato alcun problema. Tutto ciò di cui hai bisogno è proprio lì, chiaramente etichettato. Puoi anche attivare una modalità di gioco a bassa latenza con un solo tocco o programmare rapidamente una playlist per il sonno utilizzando i suoni ambientali integrati.

La mia parte preferita dell’applicazione è la dettagliata equalizzazione a otto bande. I cambiamenti che fai all’equalizzazione sono immediatamente visibili sugli auricolari; non c’è un ritardo assurdo. Rende la selezione di un suono super facile, cosa che non è stata la mia esperienza con altri auricolari.

 

 

La sostanza: un’alternativa AirPods impressionante e piena di bassi

 

Coloro che sperano di trovare il fattore di forma, la qualità e lo stile delle AirPods ad un prezzo più basso dovrebbero dare una possibilità alle Soundcore Life P3s. A soli 80 dollari, sono meno della metà del prezzo di ciò che Apple ha da offrire, ma offrono un’esperienza di ascolto micidiale con le modalità ANC e Ambient.

Ora, per essere chiari, le Life P3 non sono una copia delle AirPods. Entrambi i prodotti hanno le loro caratteristiche e le Life P3 sono uniche per l’enfasi che l’azienda ha messo sui bassi. Se stai cercando un suono più neutro, potresti voler guardare altrove o sborsare i 180 dollari per un paio di AirPods.

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Ho provato le Nuove Cuffie AirPods 3 per la Corsa e Sono Rimasto Colpito.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie