Cosa Significa Cross-Platform per i Giochi e Altre Applicazioni?

Cosa Significa Cross-Platform per i Giochi e Altre Applicazioni?

 

Potresti aver sentito i termini “cross-platform” e “cross-play” diffusi nella comunità di appassionati di videogiochi.

In realtà si riferiscono a prestazioni che aiutano a legare le diversità tra tutti i sistemi che possiedi: le tue console di videogiochi, i sistemi informatici e i dispositivi mobili.

 

 

Più di un sistema

Cross-platform è un termine usato per riferirsi ad un software che funziona con più di un sistema. Per esempio, il popolare media gamer VLC funziona con i 3 principali sistemi operativi desktop: Microsoft, Mac OS e anche Linux. Il supporto multipiattaforma può estendersi anche agli smartphone, con molte applicazioni offerte sia su Apple App Store che su Google Play Shop.

A seconda di come un certo programma software è codificato, potrebbe essere necessario che il programmatore ricodifichi e riconfezioni completamente l’applicazione software. Alcune strutture permettono ai programmatori di abilitare il supporto multipiattaforma sul loro programma software in modo molto più efficiente.

 

Ci sono molti fattori per assicurarsi che stai usando un software multipiattaforma. Per esempio, uno dei fattori più importanti da considerare quando si utilizza un software è la compatibilità dei file. Se stai facendo uso di un layout di dati che è disponibile solo su un sistema operativo, allora puoi prendere in considerazione di trasformarlo in un formato con un visualizzatore che funziona su numerosi sistemi.

 

Ti può interessare anche: Come Configurare e Utilizzare il Filtro Famiglia Sulla Nintendo Switch

 

 

L’impennata dei videogiochi multipiattaforma

La cross-compatibilità è un grande argomento quando si tratta di giochi. Nel calore delle battaglie tra le console dagli anni ’80 ai primi anni 2010, la compatibilità multipiattaforma era un grande problema. I maggiori fornitori di videogiochi come Sony, Microsoft e Nintendo avevano tutti titoli generati e finanziati. Questi videogiochi erano tipicamente sviluppati dai loro laboratori interni o con laboratori di gioco con cui avevano calcolato collaborazioni.

 

Di conseguenza, molti videogiochi erano “esclusivi”, offerti solo per ottenere e puntare un singolo dispositivo. Quando i consumatori decidono quale console prendere, devono certamente pensare a quali giochi sono disponibili per i dettagli delle console. Halo andrebbe costantemente su Xbox, Uncharted sarebbe su Playstation, così come Mario andrebbe sulle console di gioco Nintendo.

Mentre Nintendo ha generalmente aderito all’offerta di esclusive, Microsoft e Sony hanno iniziato a fornire più assistenza multipiattaforma. A causa dell’aumento dei giochi per pc nell’ultimo decennio, diversi titoli speciali importanti hanno iniziato a farsi strada su PC e anche su console.

A causa del maggiore limite di efficienza sui computer desktop, i programmatori hanno iniziato a sviluppare i loro videogiochi pensando ai giocatori di computer e degradando le prestazioni quando si trasferiscono alle console di gioco.

 

 

Cross-Play e perché è importante

Oltre alla capacità di giocare a vari titoli con un solo dispositivo, una delle maggiori considerazioni per chi spinge per la compatibilità tra i sistemi è il gioco multipiattaforma, comunemente chiamato cross-play. Questo si riferisce ad una funzione che permette alle persone che giocano allo stesso videogioco con diversi gadget di giocare insieme in impostazioni multiplayer.

Per esempio, gli individui che giocano a Fortnite su Playstation 5 saranno certamente in grado di giocare contro e in tandem con gli utenti che utilizzano un computer Windows.

 

Dato che i giochi stanno diventando molto meno esclusivi, la spinta al cross-play è cresciuta negli ultimi anni. Anche se ci sono ancora dei reticenti, come Nintendo, molti produttori e sviluppatori di videogiochi hanno iniziato ad aprirsi alla sua implementazione.

Gli individui nello stesso gruppo di amici che hanno diversi sistemi ma che desiderano comunque giocare tra di loro traggono grande vantaggio dai videogiochi con queste funzioni.

 

 

Il cross-play aumenta anche considerevolmente la base di utenti disponibili di un gioco specifico, il che porta benefici sia ai giocatori che agli sviluppatori. Un ambiente energico ed enorme diminuisce i tempi di attesa, aumenta la gamma di livelli di abilità disponibili per giocare e rende anche più incoraggiante per i nuovi giocatori iniziare il gioco.

 

Qui sotto c’è un’opzione di alcuni dei titoli più conosciuti che hanno il supporto cross-play, a partire dal 2021:

 

  • Pinnacle Legends
  • Call of Duty
  • Dead by Daytime
  • Fate 2
  • Fortnite
  • Minecraft
  • Rocket League

 

 

Il futuro del Cross-Platform & Cross-Play

 

Considerando quanto la funzione si è fatta strada nei giochi negli ultimi due anni, è probabile che vedrai ancora più giochi con supporto multipiattaforma. Gli studi di videogiochi hanno iniziato a capire quanto sia vantaggioso il cross-play per l’attività dei giocatori. Non saremmo sorpresi se molti videogiochi multiplayer in futuro avranno certamente il supporto cross-play.

 

Se ti è piaciuto questo articolo ti può interessare anche: 5 Modi Per Fare Soldi Grazie Ai Videogiochi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Attiva Notifiche OK No Grazie