Risorse Dal Web

Annunci su LinkedIn: Come Analizzare le Campagne dei Concorrenti

Annunci su LinkedIn: Come Analizzare le Campagne dei Concorrenti

 

Vuoi pubblicare annunci LinkedIn più efficaci? Sei curioso di sapere come i tuoi concorrenti pubblicizzano i loro prodotti e servizi?

 

In questo articolo scoprirai come fare una ricerca sugli annunci LinkedIn dei tuoi concorrenti e otterrai 7 idee per migliorare le tue campagne.

 

Ti può interessare anche: Come Usare Linkedin Marketing per il Tuo Business

 

 

Annunci su LinkedIn: Come ricercare le campagne dei concorrenti

 

Vuoi pubblicare annunci LinkedIn più efficaci? Sei curioso di sapere come i tuoi concorrenti pubblicizzano i loro prodotti e servizi?

In questo articolo scoprirai come ricercare gli annunci LinkedIn dei tuoi concorrenti e come ottenere idee per migliorare le tue campagne.

 

 

Come trovare gli annunci LinkedIn dei tuoi concorrenti

 

LinkedIn rende relativamente facile trovare gli annunci dei tuoi concorrenti senza lasciare la piattaforma. Usa il semplice flusso di lavoro qui sotto per dare un’occhiata agli annunci di qualsiasi azienda su LinkedIn.

 

Fai un elenco dei tuoi concorrenti

Inizia a stilare un elenco delle aziende che vuoi ricercare. Ad esempio, potresti cercare i concorrenti attuali o le aziende che aspiri a emulare tra qualche anno. Se l’azienda ha una pagina aziendale su LinkedIn, puoi ricercare i suoi annunci.

 

Individua le pagine aziendali dei tuoi concorrenti

Digita uno per uno il nome di ogni azienda nella barra di ricerca di LinkedIn e naviga fino alla relativa pagina aziendale. Se invece segui già tutti i tuoi concorrenti, puoi trovare facilmente le loro pagine aziendali dall’hub Discover di LinkedIn.

Dal feed principale di LinkedIn, scorri in fondo all’elenco di gruppi, eventi e hashtag. Clicca sul pulsante Scopri di più e poi seleziona Pagine. Da qui puoi cliccare per visualizzare le pagine aziendali delle aziende che segui.

 

Trova gli annunci attivi dei tuoi concorrenti

Una volta individuate le pagine aziendali dei tuoi concorrenti, clicca per visualizzare i post della pagina. La scheda Messaggi mostra un feed di tutti i contenuti pubblicati dalla pagina. Sono inclusi tutti i contenuti, dai link agli articoli, dai documenti agli eventi di LinkedIn Live.

Per filtrare i contenuti organici, clicca su Annunci. Ora puoi vedere gli annunci che la pagina aziendale sta gestendo. Nota che la scheda Annunci mostra solo gli annunci LinkedIn attuali, non le campagne passate. Quindi, se l’azienda non sta pubblicando annunci al momento, vedrai una notifica come quella qui sotto.

 

 

Ma se la pagina sta gestendo campagne a pagamento, vedrai un elenco completo di tutti gli annunci attualmente attivi. In questo feed, tutti gli annunci sono visualizzati quasi esattamente come apparirebbero nel tuo feed di LinkedIn. Ciò significa che puoi vedere tutto, dal testo alla creatività, fino ai pulsanti di chiamata all’azione (CTA) utilizzati dai tuoi concorrenti.

 

 

Nella maggior parte dei casi, questi annunci funzionano come se fossero apparsi nel tuo feed. Ciò significa che in genere puoi cliccare per visualizzare la pagina di destinazione collegata, dove potrai saperne di più sull’offerta e sul posizionamento.

 

 

Come usare il feed di LinkedIn per la ricerca di annunci

Avere un elenco di concorrenti da ricercare può aiutarti a trovare ed esaminare gli annunci in modo efficiente. Ma in alcuni casi, scorrere il tuo feed di LinkedIn può darti altrettante ottime idee per i tuoi annunci. Vediamo come il tuo feed di LinkedIn può integrare la tua ricerca sulla concorrenza.

 

Crea la tua biblioteca di riferimento per gli annunci su LinkedIn

Quando trovi un annuncio interessante nel tuo feed, puoi cliccare sui tre puntini in alto a destra per visualizzare altre azioni. Per mettere tra i preferiti un annuncio da consultare in seguito, clicca sul pulsante Salva e aggiungilo alla tua libreria personale.

 

Puoi tornare indietro e visualizzare tutti gli annunci che hai salvato in qualsiasi momento. Nel feed principale di LinkedIn, cerca il tuo profilo e le statistiche nell’angolo in alto a sinistra. Sotto di esse, vedrai il pulsante I miei articoli. Da lì puoi scorrere la tua libreria e cliccare per visualizzare tutti gli annunci salvati.

 

Puoi utilizzare un flusso di lavoro simile per salvare gli annunci nell’app mobile di LinkedIn. Tocca i tre puntini nell’angolo in alto a destra di un annuncio per metterlo tra i preferiti. Poi vai sul tuo profilo e scorri fino alla sezione Risorse. Tocca per visualizzare tutte le risorse, dove vedrai la sezione I miei articoli.

È importante notare che LinkedIn non ti permette di organizzare la tua libreria. Ciò significa che tutti gli annunci che salvi appariranno insieme ai post o agli articoli organici che salvi. Non c’è modo di inserirli in cartelle separate o di aggiungere note.

Inoltre, gli annunci salvati hanno un aspetto leggermente diverso da come vengono visualizzati inizialmente nel tuo feed o nel feed di annunci di una pagina aziendale. Infatti, gli annunci salvati assomigliano molto ai post organici, il che significa che non hanno pulsanti CTA o tag promozionali.

 

Gli annunci salvati mancano anche di alcune funzionalità chiave. Per visualizzare questo aspetto, se metti tra i preferiti un annuncio che contiene un modulo nativo per le richieste di informazioni, il modulo non apparirà quando cliccherai sulla versione salvata. Al contrario, la pagina di destinazione verrà caricata automaticamente.

Se sei curioso di conoscere i tipi di annunci e le CTA utilizzate dai tuoi concorrenti, cerca di interagire con loro quando li vedi nel feed. Poi usa gli annunci salvati come riferimento per i testi, le creatività e le landing page.

 

Usa il tuo feed di LinkedIn per scoprire il target della concorrenza

Se vuoi sapere come i concorrenti hanno costruito il loro pubblico di riferimento, puoi imparare molto dal tuo feed di LinkedIn. Seleziona un annuncio nel tuo feed e clicca sui tre puntini in alto a destra. Dal menu a tendina, clicca su Perché vedo questo annuncio?

Il flusso di lavoro per l’applicazione LinkedIn è simile. Tocca i tre punti nell’angolo superiore destro di ogni annuncio e seleziona Perché vedo questo annuncio?

 

Da lì, puoi vedere uno o più motivi per cui il tuo profilo corrisponde al target dell’annuncio. Ad esempio, potresti scoprire che l’inserzionista ti ha indirizzato in base alla tua posizione, ai tuoi interessi, alla tua attività su LinkedIn o ad altri aspetti del tuo profilo.

 

 

Clicca su uno dei motivi per scoprire ulteriori dettagli, tra cui gli interessi specifici che l’inserzionista ha utilizzato per indirizzarti. Dato che LinkedIn Campaign Manager ha un elenco così lungo di opzioni di targeting – molte delle quali potrebbero non essere mai state notate – questi semplici passaggi possono aiutarti a individuare nuovi modi per raggiungere il tuo pubblico.

 

A titolo esemplificativo, potresti essere ispirato a rivolgerti agli utenti di LinkedIn in base alla loro:

 

 

Come utilizzare la ricerca sulla concorrenza per migliorare i tuoi annunci su LinkedIn

 

Cosa puoi fare con la tua ricerca sulla concorrenza? Vediamo come puoi utilizzare ciò che hai imparato dagli annunci dei concorrenti per creare campagne migliori su LinkedIn.

 

Crea un LinkedIn Ad Funnel più efficace

 

Leggi anche: Caricare Video Su Linkedin per Fare Business

 

Il tuo funnel pubblicitario ha bisogno di un po’ di lavoro? Stai costruendo il primo funnel a pagamento della tua azienda? In molti casi, è facile ricostruire i funnel dei tuoi concorrenti mentre scorri le loro inserzioni e poi usare la mappa come ispirazione per il tuo funnel.

Inizia a prendere nota degli annunci incentrati sull’awareness dei tuoi concorrenti. Poi cerca gli annunci che portano traffico al sito web o che incoraggiano il coinvolgimento sulla pagina. Infine, individua gli annunci progettati per generare lead e garantire conversioni. A questo punto avrai identificato gli annunci per tutte e tre le fasi dell’imbuto.

 

Successivamente, esamina il modo in cui gli annunci lavorano insieme per creare una campagna completa dell’imbuto. Ad esempio, gli annunci incentrati sulla fase di consapevolezza dell’imbuto possono posizionare i tuoi concorrenti in modo intrigante o utilizzare una strategia che non hai mai considerato per catturare l’attenzione.

I loro annunci incentrati sulla considerazione possono stimolare il coinvolgimento con tattiche che non hai mai provato. Ad esempio, i tuoi concorrenti potrebbero concentrarsi maggiormente sul coinvolgimento su LinkedIn piuttosto che sul traffico verso i loro siti web.

 

Potresti anche scoprire che i tuoi concorrenti utilizzano obiettivi che tu non usi normalmente, come ad esempio campagne di visualizzazione di video per qualificare i clienti. Se ti sei concentrato su annunci a immagine singola per la fase di considerazione, potresti provare un nuovo obiettivo per migliorare i tuoi risultati.

Sperimenta nuovi tipi di offerte
Il tuo team ricicla lo stesso tipo di offerta da mesi? Ti stai chiedendo cosa dovresti provare? Esaminare gli annunci dei tuoi concorrenti può darti innumerevoli idee per nuove offerte da testare lungo tutto l’imbuto.

 

Per esempio, potresti creare offerte come:

 

A seconda del tipo di offerta che scegli, puoi anche pensare di presentarla in modo diverso. Ad esempio, potresti scoprire che i tuoi concorrenti fanno un buon uso dei moduli di lead generation nativi di LinkedIn. Se hai ottenuto risultati mediocri con gli annunci di conversione del sito web, potrebbe essere il momento di provare a raccogliere lead direttamente su LinkedIn.

 

 

Scrivi un testo pubblicitario LinkedIn più convincente

 

Sei preoccupato che il tuo testo pubblicitario non riscuota il consenso del tuo pubblico? Sei curioso di sapere come scrivere un testo che attragga il tuo pubblico ideale? Leggere gli annunci dei tuoi concorrenti può creare una serie di momenti di illuminazione.

Ad esempio, potresti scoprire che altre aziende del tuo settore utilizzano formule di copywriting particolarmente efficaci. Potresti anche individuare elementi di copywriting da includere nei tuoi annunci, come ad esempio:

 

In molti casi, gli annunci dei tuoi concorrenti possono essere degli ottimi esempi. Ma è utile anche identificare gli errori da evitare. Ad esempio, potresti notare che la copia dell’annuncio viene spesso troncata prima della CTA. Quando progetti i tuoi annunci, controlla l’anteprima per assicurarti che il testo venga visualizzato correttamente.

 

 

Espandi la tua libreria creativa

Tutti i tuoi annunci su LinkedIn utilizzano creatività simili? Vuoi sapere se un’altra opzione ti aiuterebbe a ottenere più contatti o conversioni? Più annunci sfogli, più idee ti vengono per migliorare le tue creatività. Potresti sperimentare con:

 

Oltre agli annunci con immagini o video singoli, puoi anche pensare di sperimentare gli annunci a carosello. Questo formato ti offre maggiori opportunità di raccontare storie e incoraggiare l’interazione.

 

 

Prova diverse opzioni CTA

I tuoi annunci su LinkedIn utilizzano sempre la stessa CTA? Ti stai chiedendo se un’altra CTA potrebbe far aumentare i clic? Quando esamini gli annunci dei tuoi concorrenti, presta attenzione alle CTA che utilizzano per ogni fase dell’imbuto.

Ad esempio, piuttosto che utilizzare la funzione Scopri di più per le campagne di considerazione, potresti prendere in considerazione CTA più orientate all’azione come Abbonati o Iscriviti. Per le campagne di conversione, potrebbero essere più adatte CTA come Download o Request Demo. Considera l’opportunità di ripetere la CTA in tutto il testo dell’annuncio per sollecitare l’azione desiderata.

Per capire quali pulsanti CTA funzionano meglio per il tuo pubblico, crea annunci identici a parte la CTA. Poi mettili a confronto per qualche giorno e confronta i risultati.

 

 

Ottimizza le tue landing page

Hai indirizzato il traffico a pagamento verso la tua home page? Vuoi sapere come creare landing page che ottengano risultati migliori? Se clicchi sugli annunci dei tuoi concorrenti, puoi trovare molte idee per posizionare le tue offerte in modo più efficace.

Per visualizzare questo aspetto, è probabile che i tuoi concorrenti creino landing page specifiche per le offerte con un messaggio che corrisponde a quello che hai visto nell’annuncio di LinkedIn. Inoltre, molti utilizzano opt-in per raccogliere informazioni di contatto prima di condividere lead magnet, sconti o preventivi.

 

Costruisci un pubblico target migliore

È passato un po’ di tempo da quando hai aggiornato il tuo pubblico di riferimento su LinkedIn? Sei curioso di sapere come incorporare il remarketing nel tuo targeting? Puoi individuare nuove opportunità di targeting esaminando i motivi per cui vedi gli annunci nel tuo feed di LinkedIn.

Quando costruisci campagne di sensibilizzazione, puoi utilizzare gli attributi del pubblico di LinkedIn per entrare in contatto con le persone giuste. Puoi indirizzare gli utenti di LinkedIn in base a qualsiasi cosa, dall’azienda all’esperienza lavorativa, dall’istruzione ai dati demografici, dagli interessi alle caratteristiche.

 

Quando vuoi raggiungere le persone nella fase di considerazione, puoi fare retargeting sulle persone che hanno partecipato a determinati annunci. Ad esempio, puoi ritargettizzare le persone che si sono impegnate con l’annuncio di una singola immagine o le persone che hanno visualizzato una certa percentuale del tuo annuncio video. Se utilizzi annunci sul traffico del sito web, puoi anche creare un pubblico di persone che hanno visitato determinate pagine.

 

Per raggiungere le persone pronte a convertire, puoi fare retargeting sulle persone che hanno compilato il modulo di lead gen di LinkedIn o che hanno partecipato a un evento. Se hai già raccolto i dati di contatto dei potenziali clienti, puoi anche utilizzare l’opzione di caricamento delle liste di LinkedIn per fare retargeting sui lead caldi.

 

 

Conclusione

 

Se gestisci annunci su LinkedIn da un po’ di tempo, è facile pensare che tu stia già sfruttando tutti gli strumenti e le funzioni disponibili. Se i tuoi annunci generano buoni risultati, potresti pensare che non ci sia molto altro da fare per migliorare la situazione.

Tuttavia, la ricerca sulla concorrenza può essere incredibilmente utile per migliorare le tue creatività pubblicitarie su LinkedIn, il copy, le landing page e le offerte. Con le tattiche di cui sopra, puoi semplificare il processo di ricerca e trovare ispirazione per creare annunci che raggiungano i tuoi obiettivi in modo più efficiente.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche: Come Attivare una Newsletter su LinkedIn con la tua Pagina Aziendale

 

 

 

Exit mobile version